seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » 8 nuovi arresti per la strage di Capaci ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

8 nuovi arresti per la strage di Capaci

Le dichiarazioni di Spatuzza riaprono di nuovo l'inchiesta

di Natalia Librizzi
cronaca | Questa mattina 8 persone, tra boss e gregari della cosca di Brancaccio, sono state arrestate dalla Direzione Investigativa Antimafia di Caltanissetta nell'ambito delle indagini sulla strage di Capaci, che il 23 maggio 1992 uccise il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti di scorta

L'operazione - L’indagine, partita dalle dichiarazioni del collaboratore di giustizia ed ex angelo custode dei fratelli Graviano, Gaspare Spatuzza, confermate in parte da quelle di Fabio Tranchina, anche lui pentito, ricostruisce i tasselli mancanti relativi alla fase deliberativa, preparatoria ed esecutiva della strage di Capaci. In particolare gli inquirenti affermano di avere “squarciato il velo d’ombra nel quale erano rimasti alcuni personaggi, mai prima d’ora sfiorati dalle inchieste sull'eccidio di Capaci”. 

Gli 8 provvedimenti - Tra gli arrestati c’è Cosimo D’Amato, un pescatore di Santa Flavia (PA), finito in manette lo scorso novembre su ordine dei pm di Firenze che indagano sulle stragi mafiose del ’93: avrebbe fornito l’esplosivo utilizzato per gli attentati di Roma, Firenze e Milano. Secondo i pm nisseni egli avrebbe procurato anche il tritolo necessario all'eccidio di Capaci, recuperandolo da residuati bellici che erano in mare. Gli altri arrestati il capomafia Salvo Madonia, già detenuto al carcere duro, il 41 bis; Giuseppe BarrancaCristoforo Cannella; Cosimo Lo Nigro; Giorgio Pizzo; Vittorio Tutino e Lorenzo Tinnirello – tutti in carcere già da tempo, con condanne pesanti per reati di mafia e omicidio.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus