seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Barbara Evola: "Con l'aiuto del Prefetto difenderemo le scuole di ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Barbara Evola: "Con l'aiuto del Prefetto difenderemo le scuole di Palermo"

Parla l'Assessore per l'istruzione, dopo l'attacco perpetrato ai danni dell'istituto Raciti di Borgo Nuovo

di Redazione di BuonGiornoSicilia
cronaca | I presidi di molte scuole di Palermo non possono dormire sonni tranquilli. Ieri notte è stato commesso l'ennesimo atto vandalico, questa volta ai danni della scuola Filippo Raciti di Borgo Nuovo.

Alcuni ignoti si sono introdotti all'interno dell'edificio, procurando danni alle strutture: si tratta di atti vandalici dall'aspetto intimidatorio, volti a minacciare tutto il corpo docente, strumento primario d'istruzione ed educazione per le generazioni future.

"Stanotte un ennesimo attacco è stato perpetrato nei confronti della scuola Filippo Raciti a Borgo Nuovo, così è come successo drammaticamente nei giorni scorsi ad altri istituti - spiega Barbara Evola -  è il segnale che dietro questi atti vandalici c’è un progetto criminale preciso volto ad attaccare la nuova amministrazione che si è prefissa come obiettivo principale il ripristino della legalità". 

L'assessore alla scuola, dietro questi continui, vigliacchi atti, vede un preciso disegno criminale: "Sicuramente per agire in modo così preciso in ogni istituto ci deve essere al suo interno chi fornisce informazioni su dove e come andare a colpire. Il messaggio che mandano gli autori di questi atti è quello che non ci deve essere un reale cambiamento sul territorio perché sono altre le forze che comandano a dispetto di un’amministrazione che fa dell’educazione delle nuove generazioni la sua bandiera. Esprimo la mia solidarietà al Preside e a tutto il corpo docente della Filippo Raciti e mi impegno in tempi strettissimi a chiedere un incontro al Prefetto in modo da potere concordare insieme una strategia che ponga fine a questa continua violenza. Chiedo inoltre alla Procura di aprire un’inchiesta sui fatti di questi giorni per far luce sui continui attacchi che devastano il lavoro che ogni giorno docenti e alunni portano avanti tra mille difficoltà per rendere migliore il futuro della nostra comunità. Il mio intervento è anche un appello alla società civile perché dia il suo contributo nell’individuazione degli autori di questo scempio e partecipi attivamente perché si ponga un freno ad episodi di questo genere".  
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus