seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Catania: denuncia abusi e percosse, il marito finisce in manette ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Catania: denuncia abusi e percosse, il marito finisce in manette

A Caserta intanto Rosaria lotta tra la vita e la morte

di Natalia Librizzi
cronaca | Samantha ha 36 anni ed è incinta. Si stava dirigendo all'ospedale per alcuni controlli di routine quando un uomo su uno scooter si è avvicinato e le ha gettato dell’acido addosso, che le ha provocato ustioni al braccio e nel fondo schiena. 
Lucia invece ne ha 35 di anni ed è un avvocato di Pesaro. Stava rientrando a casa quando, sul pianerottolo, ad aspettarla i mandanti del suo ex fidanzato, che le hanno sfregiato il corpo rendendola cieca. 
Ieri a Caserta, è stato il turno di Rosaria Aprea, 20 anni,  selvaggiamente picchiata dal compagno, un 27enne di Casal di Principe già noto alle forze dell’ordine per lesioni personali, ingiuria, violenza privata e violazione di domicilio. Lui, Antonio Caliendo, era irascibile, morbosamente geloso della compagna, che già in passato aveva picchiato. Questa volta però l’ha picchiata fino a provocarne il ricovero in ospedale, dove i medici non assicurano per la sua vita: Rosaria, che ha riportato gravi traumi concentrati nella zona addominale, è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico nel corso del quale le è stata asportata la milza. 

A Catania oggi, un altro caso, l’ennesimo, di violenza domestica, terminato però con un lieto fine: i carabinieri della Stazione di Librino hanno infatti arrestato un 34enne, responsabile di aver violato più volte gli obblighi previsti dalla misura cautelare cui era sottoposto dell’allontanamento dalla casa coniugale, irrogata a seguito di maltrattamenti e lesioni commesse ai danni della moglie, che intelligentemente aveva denunciato gli abusi della bestia che le stava accanto.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus