seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » La DIA indaga sul negozio "Bagagli" di Palermo ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

La DIA indaga sul negozio "Bagagli" di Palermo

Secondo il pool investigativo nella proprietà esisterebbe un socio occulto legato a "cosa nostra"

di Redazione di BuonGiornoSicilia
cronaca | La Dia sta indagando sul negozio di pelletterie di Palermo "Bagagli", sulla reale proprietà dell'attività, e su eventuali connivenze con personaggi legati a cosa nostra. 

Nel mirino delle indagini si troverebbero, il titolare Filippo Giardina ed il boss Salvatore Milano, detto Totuccio, esponente del clan di Porta Nuova e parente acquisito di Giardina. Il pool investigativo, guidato dal Procuratore aggiunto Antonio Ingroia, avanza l'ipotesi che Milano, già condannato per mafia, sarebbe un socio occulto dell'azienda. Il boss molto vicino ad ambienti del Palermo calcio, avrebbe anche esercitato pressioni per acquisti e forniture "Bagagli" per la società di via del Fante, come testimoniato da alcune dichiarazioni di pentiti interpellati sull'argomento. 
E' stato già ascoltato l'ex direttore sportivo del Palermo Calcio Rino Foschi e i due ex rosanero Andrea Barzagli e Cristian Zaccardo, testimonial del marchio, durante la loro militanza nella squadra di calcio palermitana.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus