seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Niente avvocato? Niente etilometro! ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Niente avvocato? Niente etilometro!

Una sentenza innovativa che farà giurisprudenza

di N.L.
cronaca | Una sentenza tanto innovativa quanto storica quella pronunciata dal gup di Milano, Donatella Banci Buonamici nei confronti di un giovane ventenne visibilmente alterato e fermato dalle forze dell’ordine per un accertamento di routine: l’etilometro. 

Niente avvocato? Niente etilometro! - Mercoledì scorso il Tribunale di Milano ha sentenziato che un automobilista non può essere sottoposto all'alcool test senza essere preventivamente avvertito della facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia; altrimenti l’esito dell’etilometro è nullo e non vale come prova del processo. 

La novità della sentenza sta nel fatto che ora la Cassazione ha creato un precedente di nullità dell’accusa e delle sanzioni amministrative e penali previste dal codice della strada nel caso del mancato preavviso appunto. E quel che resta, dunque, è "il verbale degli operanti", che dà sì conto di "elementi certamente sintomatici di uno stato di alterazione" come gli "occhi rossi" o l’alito "vinoso" del giovane sotto accusa – scrive il gup –, ma che "stante la loro genericità portano a una assoluzione perché il fatto non sussiste". 

La sentenza, che per gli avvocati del giovane "ha messo un argine all'uso indiscriminato dell'etilometro da parte degli agenti ai fini della prova del reato di guida in stato di ebbrezza", però sta facendo molto discutere, giacché come ha spiegato Antonio Prina, ispettore capo della Polizia Stradale, "avvisare il conducente che ha la facoltà di farsi assistere da un legale di fiducia non significa che gli agenti siano tenuti ad attendere per ore l’arrivo del legale, prima di poter effettuare l’etilometro" dal momento che l'efficacia di questo tipo di controllo risiede nella tempestività dell’atto stesso. 

Fatta la legge, trovato il cavillo! - Per quanto tempo è concesso attendere l’arrivo del legale allora? La norma non lo dice. Ma possiamo ipotizzare che la facoltà del conducente di avvalersi di un legale sarà la nuova arma dei furbetti che si mettono ubriachi alla guida.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus