seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Palermo: occupazioni, assemblee permanenti, congestioni. Dilaga la ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Palermo: occupazioni, assemblee permanenti, congestioni. Dilaga la protesta

La contestazione corre su Facebook

di Valentina Sarri
cronaca | Decine di assemblee permanenti, autogestioni ed occupazioni nelle scuole superiori di Palermo sono iniziate ieri mattina per iniziativa del Coordinamento studenti medi che dopo le manifestazioni del 5 ottobre e di venerdi’ scorso, degenerata in scontri con le forze dell’ordine, annunciano che altri istituti si uniranno alla protesta. 

La protesta - Sotto accusa il governo Monti che secondo il Coordinamento “come quello Berlusconi ha dimostrato di essere in grado soltanto di tagliare. Non ci volevano i tecnici per questo bastava mantenere il tremendo governo precedente. Con il Cannizzaro, partito per primo sabato scorso, sono già a quota dieci: Regina Margherita, Grassi, Umberto I, Gioeni Trabia, Majorana, Marco Polo, Einstein, Borsellino e Ascione. 

Ad avere la meglio, nel corso delle assemblee, sono stati quasi ovunque i Collettivi studenteschi, a parte il caso del nautico Gioeni Trabia, occupato per iniziativa dei ragazzi di destra di Avanguardia studentesca.

Appuntamento su Facebook - Per coordinarsi, tenersi aggiornati e capire cosa accade negli altri istituti, il coordinamento degli Studenti Medi Palermo, ha creato su Facebook l'«evento»: «Occupazioni e autogestioni in tutte le scuole di Palermo contro i tagli, il governo Monti, la vecchia e nuova casta politica, lontano dai partiti e sindacati autorganizziamoci», che conta già 1318 adesioni. 

Assemblea cittadina - Per mercoledì gli studenti hanno convocato a palazzo delle Aquile nell' aula Rostagno un’assemblea cittadina aperta a docenti e genitori. Tra le rivendicazioni, “libri di testo a costo zero e possibità di fotocopiarli”, un piano di ammodernamento e consolidamento degli istituti, la revoca dei tagli previsti con la spending review, il rinnovo dei fondi regionali per i buoni libro. 

Gli istituiti occupati - I licei Umberto I e Cannizzaro, gli istituti Marco Polo, Regina Margherita, Libero Grassi e Francesco Crispi, Majorana, Einstein, Brsellino e Ascione,  mentre quelli i licei classici Meli e Garibaldi e del Mario Rutelli hanno optato per l'assemblea permanente; sono in autogestione il Meli, l'ITC Pareto e il Duca degli Abbruzzi.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus