seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Palermo, tre operazioni dei Carabinieri nel weekend portano ad altri ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Palermo, tre operazioni dei Carabinieri nel weekend portano ad altri nuovi arresti

Ennesimo furto di cavi elettrici, fermato un pusher e due evasi dai domiciliari

di C. G.
cronaca |
Tre diverse operazioni dei Carabinieri di Palermo, questo weekend, due delle quali hanno portato all’arresto di tre uomini: due pregiudicati, evasi dagli arresti domiciliari, e un 23enne fermato con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Inoltre, è stato scoperto un nuovo furto di cavi elettrici, questa volta in via Pio La Torre e in via Libero Grassi. 

Nuovo furto di cavi di rame, Amg: situazione preoccupante -  Un altro furto di cavi di rame lascia al buio la zona compresa tra via Pio La torre e via Libero Grassi. Questo secondo episodio è stato scoperto ieri sera dai tecnici di Amg Energia Spa: sono stati rubati circa 650 metri di cavo di grosse dimensioni dall’impianto di illuminazione, che è stato pesantemente danneggiato, e in più punti i cavi sono stati tranciati. Il furto è stato compiuto in via Pio La Torre, in direzione di via Palchetto, dove sono stati danneggiati i pozzetti della pubblica illuminazione e sfilate alcune campate di cavo. La stessa operazione è stata effettuata in via Libero Grassi, ad angolo con via Pio La Torre, dove i cavi sono stati tranciati in più punti, mettendo fuori uso l’impianto. 
 Il furto è avvenuto nella stessa zona nella quale, la settimana scorsa erano stati messi a segno altri tre furti di cavo nel giro di un paio di giorni (via Petralia Sottana, via Termini Imerese e via Nina Siciliana). 

Evadono dai domiciliari, due pregiudicati arrestati dai Carabinieri - Sono due i pregiudicati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Palermo Pretoria, impegnati in un servizio di controllo delle persone sottoposte alla misura degli arresti domiciliari. Il primo ad essere fermato è stato Giovanni Cacciatore, 29enne palermitano, controllato a piedi a passeggio per via Giardinaccio. L’uomo, noncurante della condanna, a seguito della quale era stato sottoposto agli arresti domiciliari, si era allontanato di casa senza dare spiegazioni ai Carabinieri. Il secondo ad essere stato fermato è il 20enne Alessandro Amatuzzo , anche lui sottoposto al regime degli arresti domiciliari, fermato a piedi in via Lampionelli mentre si sarebbe dovuto trovare nell’abitazione poco distante. Per entrambi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è scattata, per la seconda volta, la convalida degli arresti domiciliari. 


Sorpreso a spacciare, 23enne tratto in arresto - Sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palermo Piazza Verdi a trarre in arresto, nell’ambito di un servizio di contrasto al mercato degli stupefacenti, il pregiudicato palermitano Marco Terenna, classe 1989. Il giovane era stato adocchiato dai militari, mentre si aggirava con fare guardingo in vicolo Pirriaturi, tanto da fare sospettare i Carabinieri che fosse lì intento a spacciare. Pochi minuti dopo, gli uomini dell’Arma, hanno notato il tipico andirivieni classico dello spaccio. Il giovane è stato colto in flagrante mentre si allontanava da un auto con delle persone a bordo, per andare a prendere “qualcosa” in alcuni capannoni limitrofi, che ha poi consegnato in cambio di denaro. L’auto in questione, segnalata all’Ufficio Territoriale del Governo di Palermo, è stata fermata poco dopo, e i quattro giovani a bordo, sono stati trovati in possesso di hashish, confermando di averlo acquistato poco prima da Terenna, che sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di 50 € in banconote di piccolo taglio, provento dell’attività di spaccio. Il giovane su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato arrestato e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Palermo.

 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus