seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Provenzano, immagini choc dal carcere ...
OkNotizie
 4 commenti  |  
A+ A-
 

Provenzano, immagini choc dal carcere

L'ex boss di cosa nostra appare in stato confusionale e con il capo livido

di Luca Castrogiovanni
cronaca | Le immagini, trasmesse in esclusiva da Servizio Pubblico, mostrano un Bernardo Provenzano in pessime condizioni di salute, probabilmente non solo effetto del regime di 41bis cui è sottoposto. 

I familiari gli chiedono se è stato picchiato, l'ex boss di cosa nostra risponde prima in modo affermativo salvo poi asserire che in realtà sarebbe caduto da solo. 
Le immagini mostrano inoltre un Provenzano in stato confusionale, con il capo livido e coperto da un cappello come a voler nascondere i segni del trauma. 
La Procura di Palermo ha comunque aperto un'inchiesta per verificare gli interrogativi da sempre legati alla sua carcerazione. 
Il video risale al dicembre dello scorso anno, sette mesi dopo il tentativo di suicidio.
 
Commenti (4)
scritto da luigi il 21-05-2013 17:45:13
 
Scusatemi , ma un uomo che ha fatto e ad ucciso, ma che minchia di traumi volete che nasconda. Fatelo soffrire e fate soffrire anche chi soffre per lui. Questa e' giustizia non e' rancore. Buffoni Leggi italiane .
scritto da marco il 21-05-2013 20:02:55
 
Deve soffrire di piu'
scritto da Canepazzo51 il 21-05-2013 20:15:28
 
Della serie nessuno tocchi Caino !! Personalmente penso sia più giusto fargli scontare la sua pena (ergastolo) nel modo più civile possibile, in modo da poter dare l'esempio !!
scritto da Manu il 22-05-2013 20:20:56
 
Onestamente, sono dell'idea che debba scontare tutta la pena assegnatagli, senza alcuno sconto o favore. Commettere atti violenti contro persone come questo efferato assassino non nobilita di sicuro nessuno, tanto meno rende giustizia alla comunità. La mafia si combatte non con atti violenti ma con l'esempio, la legalità.
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus