seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Sequestrate 38 mila calamite made in China ...
OkNotizie
 1 commenti  |  
A+ A-
 

Sequestrate 38 mila calamite made in China

Pericolose per la salute dei più piccoli

di Natalia Librizzi
cronaca | È un’operazione congiunta tra la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane quella scattata stamattina al porto di Palermo contro i "similalimenti", termine con cui si indicano quei prodotti apparentemente alimentari ma destinati in realtà ad altri usi, i cui rischi per la salute umana, soprattutto dei più piccoli, sono altissimi. Spiccano tra gli articoli più comuni, venduti come articoli decorativi per la casa, i similalimenti con magnete, cioè le calamite che riempiono le pareti dei nostri frigoriferi raffiguranti frutta, verdura e dolciumi di vario tipo, le cui piccole dimensioni possono anche indurre i bambini a ingerirle con conseguente rischio di soffocamento. 

Ecco, un’ispezione doganale ha consentito di rinvenire prima e di sequestrare poi all'interno di un container 38 mila pezzi di similalimenti made in China (per un peso complessivo lordo di 1603 kg), costituiti proprio da calamite da frigorifero in poliuretano, la cui vendita costituisce un reato punibile con l’arresto fino a 6 mesi o con ammenda secondo il Decreto legislativo 25 gennaio 1992, n. 73 che vieta la commercializzazione, l’importazione, la fabbricazione e l’esportazione dei prodotti che possano compromettere la salute e la sicurezza dei consumatori. 


Una parte della merce sequestrata è stata già inviata all'Istituto Superiore della Sanità-Direzione Generale della Prevenzione, che dovrà esperire gli accertamenti del caso per verificare in concreto il livello di pericolosità dei prodotti sequestrati, attraverso appositi test di sicurezza, come la prova di simulazione del morso (che ricrea la forza di un bambino al di sotto degli 11 anni di età), un test di trazione e la valutazione di pezzi piccoli staccabili. Sarà poi il Ministero della salute, ricevuto l’esito del controllo, a disporre il completo ritiro dal mercato degli articoli non conformi ai requisiti di sicurezza e il loro smaltimento, a spese della ditta.

 
Commenti (1)
scritto da Emanuele Viscuso il 25-06-2013 04:50:51
 
Mi sembra una cosa assurda. Allora bisognerebbe impedire la commercializzazione di tutto cio' che puo' essere inghiottito da un bambino. Tra i "prodotti che possano compromettere la salute e la sicurezza dei consumatori" puo' essere qualunque cosa, anche la piu' innocente, come una pallina di vetro o il cappuccio di una penna, o come un frutto che anziche' essere masticato viene inghiottito intero. Per non parlare delle bucce di banana che possono far scivolare anche gli adulti. Perche' questa nuova forma di "santa inquisizione" a questo punto non dichiara illegali le banane?
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus