seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Una casa chiusa made in China in pieno centro ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Una casa chiusa made in China in pieno centro

Tre gli arresti a Palermo

di Natalia Librizzi
cronaca | Ieri i Carabinieri della Stazione di Palermo Resuttana Colli hanno fatto scattare le manette ai polsi di Zhun Longjun (29 anni), Zhang Linghong (39 anni) e Xu Xiaoyan (31 anni), per sfruttamento della prostituzione. 
I tre cinesi gestivano un finto centro estetico in via Vincenzo Di Marco, dietro cui si celeva una vera e propria casa di prostituzione. 

Le indagini - A seguito di un articolato servizio di osservazione e di appostamenti, i carabinieri sono riusciti a identificare e a raccogliere le testimonianze di diversi clienti che - sentiti a sommarie informazioni - hanno spiegato le modalità con cui si svolgevano le attività sessuali all'interno del centro: una donna cinese proponeva insieme al catalogo dei massaggi, quello delle ragazze che avrebbero potuto praticarli, tutte ovviamente vestite in modo succinto e provocante. La prescelta, a seguito del massaggio, chiedeva al cliente se voleva usufruire di un “extra”, che poteva costare 20 o 50 euro. Il cliente, quindi, nelle modalità più gradite, sul lettino o sotto la doccia, godeva della prestazione sessuale offerta. 

Gli arrestati - Delle persone identificate durante l'irruzione, i 2 uomini, Zhang Linghong e Zhun Longjun, sono stati traferiti al carcere Pagliarelli, mentre Xu Xiaoyan - essendo incinta - è stata tradotta presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus