seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cronaca » Vigile urbano ucciso: spunta l'ipotesi del suicidio ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Vigile urbano ucciso: spunta l'ipotesi del suicidio

'Voleva uccidersi per le pessime condizioni economiche', hanno dichiarato due colleghe di Vicari

di Natalia Librizzi
cronaca | Resta ancora un mistero la morte di Mirco Vicari, e le piste battute – quelle della rapina e della spedizione punitiva – sembrano non essere suffragate da prove sufficienti: impenetrabile l’omertà del quartiere che non ha visto né sentito niente. 

Finora sono dieci i pregiudicati ascoltati, tutti di Altarello e con precedenti per furto, a cui sono state prese le impronte digitali e che sono stati sottoposti al tampon kit per rilevare tracce di polvere da sparo. Si dice che Mirco avesse paura, tanto da essersi trasferito per trascorrere qualche notte a casa dei genitori. Probabilmente temeva qualche ritorsione da parte di chi era diventato suo “nemico” nel nome del rispetto della legge, o più semplicemente aveva saputo che nella zona c'erano stati diversi furti in abitazione e non voleva essere presente, se fossero entrati in casa sua durante la notte. 

L'ipotesi del suicidio - Ma una terza ipotesi, mossa dalle dichiarazioni di due colleghe del 38enne, rende le indagini ancora più intricate. Secondo le due vigilesse, Vicari, ex LSU che dal 2010 prestava servizio in qualità di vigile urbano tra i vari mercatini e stand di venditori ambulanti della città per 800 euro al mese, arrotondati da un secondo lavoro (faceva il vigilantes in un negozio della zona dove abitava), voleva uccidersi per le pessime condizioni economiche in cui versava e voleva farlo, avrebbe detto alle due donne, camuffando il suicidio con un omicidio. Al vaglio degli inquirenti anche questa possibilità.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus