seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cultura&eventi » A Firenze la XVIII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

A Firenze la XVIII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Anche a Palermo l'associazione Libera, ha organizzato una settimana di manifestazioni

di Natalia Librizzi
cultura&eventi | Si tiene oggi, 16 marzo 2013, a Firenze la diciottesima edizione della Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, promossa dalle associazioni Libera e Avviso Pubblico. Come ogni anno, si ricorderanno i nomi delle oltre 900 vittime innocenti e i molti altri ancora sconosciuti che sono morti per un’illegalità strisciante, silenziosa e violenta, come la mafia che "deve essere combattuta in ogni regione di Italia", dice Don Luigi Ciotti, ideatore e animatore dell’evento, nonché presidente nazionale di "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie", il cui coordinamento palermitano sarà presente alla manifestazione nazionale, ma ha anche organizzato delle iniziative nel capoluogo siciliano, che partiranno la settimana prossima:

Martedì 19 marzo l’Associazione Siciliana Consumo Consapevole e Libera Palermo promuoveranno lo spettacolo "Dietro i tuoi passi. La storia di Peppino Impastato" della compagnia ARTIAMO. La rappresentazione si terrà presso il Teatro Jolly, ore 21 e l’ingresso sarà gratuito. 
(Per la prenotazione bisogna inviare una mail a info@liberapalermo.org o info@asccsicilia.it.) 


Giovedì 21 marzo - oltre alla “Marcia della Legalità”, che partirà alle 9:30 da San Giuseppe Jato - verrà allestito, nella vetrina della bottega "I Sapori ed i Saperi della Legalità" di piazza Castelnuovo 13 a Palermo, un banner (che resterà anche nelle settimane successive) con i nomi delle vittime. Alle 17:30, un evento simile si terrà presso l'aula consiliare del Comune, a Palazzo delle Aquile, dove saranno invece letti i nomi di tutte le vittime delle mafie. 

La Giornata della Memoria si chiuderà venerdì 22 marzo, alle ore 17.30 ad Altofonte, presso il Palazzetto Canino dove si svolgerà il triangolare di calcio a 5 "Diamo un calcio alla mafia", promosso da Libera, dal Comune di Altofonte e dall’ASD Real Parco. 

Come ha dichiarato più volte Don Luigi Ciotti, Libera ha sempre preferito che fossero i fatti a parlare, nella speranza di “fare luce – la luce della libertà, della dignità, della speranza – in un futuro che per troppe persone nel nostro Paese è ancora incerto, offuscato da povertà, ingiustizia, diritti negati", e ricorda volentieri i 15 anni trascorsi dal sostegno alla legge per l'uso sociale dei beni confiscati alle mafie “che producono prodotti etici e cultura di cambiamento” perché “oggi, più di prima, è necessario saldare la lotta alla mafia alle forme collegate di illegalità, come la corruzione, che sono quelle che la alimentano".
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus