seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cultura&eventi » A Palazzo Mirto i 6 cortometraggi degli allievi del Centro ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

A Palazzo Mirto i 6 cortometraggi degli allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia

Verranno presentati oggi al pubblico presso la Sala del Trono del Museo Regionale

di Redazione di BuonGiornoSicilia
cultura&eventi |
Verranno presentati oggi, mercoledì 26 giugno alle ore 18 presso la Sala del Trono del Museo Regionale di Palazzo Mirto (via Merlo, 2. Palermo) i cortometraggi realizzati dagli allievi della Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia dedicati al patrimonio storico e artistico del Museo di Palazzo Mirto, dell’Oratorio dei Bianchi e della G.A.M. presso il complesso di Sant'Anna alla Misericordia. 

Si svolgerà oggi la proiezione dei sei cortometraggi realizzati dagli allievi della Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia in stretta collaborazione con la direzione della Galleria Interdisciplinare Regionale della Sicilia – alla quale afferiscono la Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, il museo regionale di Palazzo Mirto e il monumento dell’Oratorio dei Bianchi – e la direzione della G.A.M. presso Sant'Anna alla Misericordia. 

I cortometraggi, della durata media di 8 minuti ciascuno, approcciano in maniera trasversale e creativa i suggestivi ambienti di palazzo Mirto, dell’Oratorio dei Bianchi e della G.A.M., attraverso un’impostazione cinematografica e documentaristica che prende a spunto il dato storico per costruire attorno ad esso un racconto breve e compiuto. I cortometraggi sono stati realizzati nell'ambito di un laboratorio didattico di regia del documentario svolto nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2012 a conclusione del primo anno accademico del triennio 2012-2013 del corso di documentario storico artistico e docu-fiction della Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia. I docenti responsabili del laboratorio sono stati: Nicolangelo Gelormini (supervisione didattica alla regia), Vincenzo Condorelli (supervisione didattica alla direzione della fotografia), Chiara Agnello (supervisione didattica alla produzione esecutiva), Gian Maria Cervo (supervisione didattica alla stesura dei trattamenti e delle sceneggiature), Laura Inglese (supervisione didattica alla scenografia), Daniele Fabrizi (tutor della classe), Tommaso Strinati (coordinamento generale e supervisione scientifica), Giovanni Oppedisano (direzione didattica). 

Ognuno dei sei cortometraggi è stato diretto da una coppia di allievi, nella forma della co-regia, mentre la troupe è stata composta in tutte le sue sezioni (operatori, comparto luci, suono in presa diretta, attrezzisti, assistenza regia) dai 12 allievi del CSC Sede Sicilia, con la partecipazione in forma di stage di Susanna Sala, allieva del corso di fotografia della Sede di Roma del CSC. Le straordinarie sale di Palazzo Mirto e dell’Oratorio dei Bianchi sono state messe a disposizione degli allievi del CSC Sede Sicilia dalla direttrice del polo museale della Galleria Interdisciplinare di palazzo Abatellis, Giovannella Cassata, dalla responsabile del museo di Palazzo Mirto, Maddalena De Luca, e dalla responsabile dell’Oratorio dei Bianchi, Evelina De Castro, nel quadro di un fattivo e proficuo rapporto di collaborazione con la Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia iniziato nell'estate del 2010 con la realizzazione del laboratorio di primo anno del triennio 2009-2011 all'interno della galleria di Palazzo Abatellis. Le riprese all’interno della G.A.M. sono state rese possibili grazie alla grande disponibilità della direttrice del Museo, Antonella Purpura, nell’ambito di una stretta collaborazione culturale tra la Sede Sicilia del CSC e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo.

Alla presentazione dei lavori parteciperanno Giovannella Cassata (direttrice del polo museale della Galleria Interdisciplinare di palazzo Abatellis), Maddalena De Luca (responsabile del Museo di Palazzo Mirto), Tommaso Strinati (coordinatore della Sede Sicilia del CSC), Giovanni Oppedisano (direttore didattico della Sede Sicilia del CSC), Ivan Scinardo (direttore della Sede Sicilia del CSC) e tutti gli studenti del triennio 2012-2013 della Sede Sicilia del CSC, che introdurranno loro stessi la proiezione dei singoli cortometraggi. 

Sinossi dei cortometraggi 
SCOLPIRE IL TEMPO (Riccardo Cannella / Leandro Picarella) 
Location: Palazzo MIRTO 
Durata: 11’ Full HD, Colore – B/N 

Scolpire il Tempo racconta di un uomo e del suo percorso verso la consapevolezza dell'esistenza. Il protagonista si muove in un luogo in cui il tempo pare essersi fermato, ma quella che in apparenza si percepisce come rigidità, rivelerà al suo interno il soffio vitale. Nel tentativo di rendere immobile ciò che è stato disgregato dal tempo, l'uomo scopre il valore del mutamento: ciò che cambia è il riflesso di sé stesso, del suo trasformarsi, del suo nascere, crescere, morire e rinascere costantemente. Questo stato dell'anima lo condurrà all'accettazione della morte, non più percepita come fine della vita ma come principio di una nuova. 

IL FASCINO NON DISCRETO DELL'ARISTOCRAZIA (Nunzio Gringeri / Giovanni Rosa) 
Location: Palazzo MIRTO 
Durata: 5’ Full HD, Colore 

Il principe Bernardo Filangieri, illustre proprietario di palazzo Mirto, è rappresentato attraverso i codici e l’estetica televisiva. La messa in scena accarezza il genere slapstick, ovvero di un linguaggio cinematografico che sperimenta il genere della comicità attraverso la messa in scena goffa e diretta del corpo dell’attore: il protagonista, infatti, cerca invano di affermare la sua immagine, costretto nella meschinità delle retorica che contraddistingue il suo status. 

LA CONSERVAZIONE DELLA SPECIE (Giuseppe Carleo / Giovanni Totaro) 
Location: Palazzo MIRTO 
Durata: 8’ Full HD, Colore 

Tre archivisti, attraverso la lettura dei preziosi documenti storici conservati nell'archivio di palazzo Mirto, risvegliano i Filangeri, gli antichi abitanti della grande edificio barocco palermitano nei pressi di piazza Marina. La dimora avita torna ad essere vissuta e conserva per un'archivista un regalo speciale. 

EGO TE ABSOLVO (Sergio Ruffino / Davide Vigore) 
Location: Oratorio Dei Bianchi 
Durata: 8,30’ Full HD, Colore 

A Palermo, attraverso le grandi stanze dell’Oratorio dei Bianchi, sono passati a migliaia: gente qualunque condannata a morire e, prima ancora di una sentenza (giusta o ingiusta che sia), ad un ultimo “conforto” tra quelle mura imbiancate, dietro il peso psicologico di un pentimento spesso estorto. Un condannato a morte, ormai prossimo al patibolo, viene privato della sua croce da un religioso dell’Oratorio presso il quale viene trascinato, affinché sia benedetta dalla Chiesa dell’uomo, che troppo spesso si arroga il diritto di essere il “tribunale terreno delle anime”. Dedicato alla figura dell’avvocato Francesco Paolo di Blasi, giustiziato nel 1795 a Palermo. 

LA SOLITUDINE DELLE OPERE D’ARTE (Martina Amato/Cecilia Grasso)
Location: Galleria d’Arte Moderna 
Durata: 5’ Full HD, Colore 

Dalla vetrina di un negozio del centro città alla Galleria d’Arte Moderna, il museo dedicato all'arte dell’Ottocento e del primo Novecento a Palermo. Silvia, giovane donna delle pulizie alla GAM, scopre nella contemporaneità la solitudine delle opere d’arte legata ad una mancata identificazione. 

LEI NON E’ PER TE (Francesco Di Mauro/Domenico Rizzo) 
Location: Galleria d’Arte Moderna 
Durata: 6’ Full HD, Colore 

Un critico d’arte e una performer, ex compagni di classe al liceo, si ritrovano dopo anni all’interno della Galleria d’Arte Moderna di Palermo: quello che dovrebbe essere un incontro cordiale si trasformerà ben presto in uno scontro infuocato.

#gallery:1#
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus