seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » cultura&eventi » Andrea Traina incontra gli artigiani palermitani ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Andrea Traina incontra gli artigiani palermitani

Un workshop di 40 ore

di Valentina Sarri
cultura&eventi | Da un'idea di "Borsa del Pellegrino", in collaborazione con Spazio Trentasei ArchiArte Palermo, un evento unico in Sicilia: il Cretto di Andrea Traina e presentazione del workshop per l'autocostruzione di una calzatura in pelle conciata al vegetale. 

Chi è Andrea Traina? - E' un artisan designer vive e lavora nel Montefeltro dal 1993 interpretando e concretizzando, in forme e design, manufatti in cuoio unici, tagliati e cuciti interamente a mano, senza l'ausilio di macchine e di elettricità, utilizzando esclusivamente pelle italiana conciata con tannini vegetali (corteccia di quercia e di abete rosso, legno di castagno, foglie di sommacco o galle). Gli attrezzi accompagnano tutta la vita lavorativa di Andrea, che li fabbrica e li perfeziona man mano che acquisisce maggiore abilità. Le sue opere sono state esposte nei più grandi musei del mondo. (per saperne di più visita il suo sito http://www.folets.com/).
 
L’arte della concia - Per concia s’intende l’operazione volta a trasformare in cuoio la pelle degli animali, che in questo modo è resa impermeabile e non soggetta a putrefazione. Perché la pelle si trasformi in cuoio, è necessario che le sostanze concianti penetrino nelle fibre dermiche, subendo un processo di fissazione. La concia al vegetale è la più antica e le sue finiture eseguite a mano richiedono molti giorni di lavorazione. Con il passare degli anni, la pelle realizzata esclusivamente con tannini vegetali (castagno, sommaco, quebracho, mimosa, quercia...), diventa sempre più bella. La pelle conciata al vegetale presenta qualità uniche (per saperne di più visita il sito http://www.pellealvegetale.it/it/il_consorzio.htm

L'installazione e l'incontro con gli artigiani palermitani - Andrea Traina reinterpreterà in maniera originale e personale il CRETTO DI BURRI di Gibellina, attraverso la realizzazione di un pannello delle dimensioni di 5 * 1.25 mt, rivestito di pelli conciate al vegetale. L'installazione inizierà il 18 gennaio a porte chiuse per essere completata, in mostra al pubblico, il 19 gennaio (dalle 10 alle 22) spiegando idee, concetti, tecniche, la sua filosofia di lavoro a km 0 e nel massimo rispetto dell'ambiente. Inoltre incontrerà altri artigiani che lavoreranno a 4 mani con lui come i ragazzi della "Borsa del Pellegrino" e l'orafo palermitano Roberto Intorre (www.robertointorre.com) il quale, oltre a darvi dimostrazione della sua arte orafa presenterà anche lui i workshop in programmazione al suo laboratorio.

Il Workshop a Palermo - Durante l'evento, Andrea, oltre a dare dimostrazione visiva e pratica del suo lavoro e delle sue opere, presenterà il Workshop, di quaranta ore, distribuito in cinque giorni, per l’auto-costruzione, attraverso l’intelligenza delle mani, della propria calzatura in pelle conciata al vegetale. Durante il workshop si svilupperanno tutte le tecniche, a impatto zero (senza l’utilizzo di macchinari e consumo di energia elettrica), atte alla costruzione manuale della propria calzatura, dalla creazione del modello, alla costruzione della tomaia, all’ assemblaggio della stessa, attraverso la cucitura, con la suola, fino al montaggio vero e proprio della scarpa, o se si vuole, di qualsiasi altro oggetto o accessorio.

PER INFO: 

FACEBOOK:
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus