seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » musica&spettacolo » C'è sempre spazio per la buona musica: Colapesce ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

C'è sempre spazio per la buona musica: Colapesce

Continua il viaggio alla scoperta degli artisti emergenti siciliani

di Alessio Bellone
musica&spettacolo | La Sicilia in questi ultimi anni sembra essere in vero fermento artistico e sta fornendo nuova linfa al mercato della musica indipendente. Oggi parliamo di Lorenzo Urciullo, in arte Colapesce

L'artista siracusano, a distanza di un anno dall'uscita del suo primo album, sta girando l'Italia accompagnato dall' ex 99 Posse, Meg. Dopo la collaborazione per la nuova versione del brano Satellite – già presente nell'album Un Meraviglioso Declino – è nata l'idea di intraprendere un percorso in cui i due artisti hanno fatto convergere le rispettive concezioni musicali in un tour chiaramente “Bipolare”. 

Tornando all'album, ci troviamo di fronte un lavoro assolutamente interessante, un po' complicato, profondo e legato alla sua terra d'origine, come ci suggerisce lo pseudonimo. Colapesce nei suoi brani ci racconta l'amore seguendo la linea classica del cantautorato italiano e prestando molta attenzione alle inquietudini e ai problemi delle generazioni attuali, alla bellezza della semplicità ( restiamo a casa, l'amore è anche fatto di niente ).
La linea melodica, frutto anche della collaborazione con Roy Paci e Sara Mazo, a un primo e poco accurato ascolto può sembrare difficile da seguire per via delle linee leggermente sofisticate ed elaborate. È un disco che dev'essere metabolizzato e ciò può avvenire solo se ci si lascia trasportare dai suoni soffusi e avvolgenti, e dalle immagini che riesce a ricreare attraverso i suoi testi, un po' malinconici e nostalgici – come nel singolo Satellite cantato in duetto con Meg

In conclusione, l'album risulta decisamente gradevole e merita di essere ascoltato con attenzione e ci auguriamo che, in futuro, Colapesce riesca a mantenere la semplicità e l'essenzialità che ha contraddistinto il suo primo lavoro.

 
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus