seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » musica&spettacolo » La fondazione Federico II presenta: "Luoghi dell' arte tra musica, ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

La fondazione Federico II presenta: "Luoghi dell' arte tra musica, letteratura e poesia" di Piero Guccione

La mostra personale del maestro siciliano sarà inaugurata venerdì 20 luglio 2012 nelle Sale Duca di Montalto

di Valentina Sarri
musica&spettacolo |

L’ispirazione che porta alla realizzazione di un’opera d’arte, a volte, può non arrivare direttamente dalla realtà circostante, ma anche dall’esperienza che un’artista vive attraverso altre espressioni dell’intelletto umano, come la letteratura, la musica e il cinema. E' esattamente quello che accade per le opere raccolte nella mostra del maestro siciliano Piero Guccione, “Luoghi dell’arte tra musica, letteratura e poesia”, organizzata dalla Fondazione Federico II, in collaborazione con il Centro studi “Feliciano Rossitto” di Ragusa, che sarà inaugurata venerdì 20 luglio 2012, alle ore 19, nelle Sale Duca di Montalto a Palazzo dei Normanni di Palermo.

In esposizione oltre quaranta immagini dell’artista di Scicli, prevalentemente pastelli su carta, che il pittore ha realizzato trasformando in soggetti originali le sensazioni e gli stimoli generati dall’osservazione e dalla lettura di altre opere d’arte, da classici della pittura, come “La scuola di Atene” di Raffaello Sanzio, a capolavori della letteratura, come “Il gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

La mostra, in particolare, racconta, con i pastelli, con gli acquerelli, col disegno, come sottolinea l'autore stesso “ la sostanza del mondo”, quella dell’amore tra l’uomo e la donna, sentimento assoluto e complesso, nelle sue variegate declinazioni: l’amore-passione, l’amore-estasi, l’amore-malinconia, l’amore-gelosia, l’amore-disperazione, l’amore-tragedia, l’amore-morte; racconta della natura che questo amore esprime e comunica, della sua bellezza e dello stupore che suscita, e anche- parole di Guccione- "del suo sconfinato senso di meraviglia, di commozione per tanto e sublime ordine” .

Piero Guccione nasce a Scicli, in provincia di Ragusa, nel 1935. Dopo il diploma all’Istituto d’Arte di Catania, si trasferisce a Roma dove frequenta i pittori neorealisti Attardi e Vespignani. Dal 1966 al 1969 partecipa alla Biennale di Parigi ed è assistente di Renato Guttuso all’Accademia di Belle Arti di Roma. Mostre personali a Parigi e a New York negli anni settanta sono supportate da testi critici di Dominique Fernández e Alberto Moravia. Dopo il ritorno in Sicilia, seguono mostre antologiche di grafica alla Galleria d’Arte Moderna di Paternò (Catania), una personale a Parigi alla Galleria “Claude Bernard”, un invito alla rassegna internazionale “Drawings” a Washington Nel 1985 espone al Metropolitan Museum di New York, Nel 1999 si tiene una mostra antologica di “Opere recenti” a Palazzo Reale di Milano. Nello stesso anno riceve dalla presidenza del Consiglio dei Ministri il Premio Speciale per la Cultura con Riccardo Muti e Rita Levi Montalcini. Dello stesso anno è la personale a cura di Maurizio Calvesi “Piero Guccione, opere 1962-2000”, organizzata a Palazzo Ziino dal Comune di Palermo. Piero Guccione ha ricevuto, il 14 dicembre 2004, da Carlo Azeglio Ciampi la Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica Italiana come benemerito dell’arte e della cultura.

 

Date, orari e costi: La mostra resterà aperta al pubblico dal 21 luglio al 7 settembre 2012 e sarà visitabile tutti i giorni, dal lunedì al sabato dalle 8:15 alle 17:40, domenica e festivi dalle 8:15 alle 13:00. Costo del biglietto: - biglietto mostra € 3,00 - biglietto mostra e Cappella Palatina € 9,00 - biglietto mostra, Appartamenti Reali e Cappella Palatina € 10,00 Per info www.federicosecondo.org.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus