seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » musica&spettacolo » Oggi 'L'uomo senza passato', l'ultimo appuntamento con la rassegna ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Oggi 'L'uomo senza passato', l'ultimo appuntamento con la rassegna 'Fuori Colonna'

Un film del 2002 diretto da Aki Kaurismäki, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria e del premio per la migliore interpretazione femminile al 55º Festival di Cannes

di Redazione di BuonGiornoSicilia
musica&spettacolo | “FUORI COLONNA” Musicisti-artisti interpretano il cinema attraverso l'esecuzione di musiche dal vivo Mercoledi 3 luglio, ore 18.30 Centro sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia - Cantieri Culturali alla Zisa, Via Paolo Gili, 4, Palermo (ingresso libero) 

Dal 15 Maggio al 3 Luglio 2013 il Centro Sperimentale di Cinematografia (sede Sicilia) propone la rassegna: “Fuori Colonna” - Concertazioni cinematografiche, cinerassegna di film con musiche dal vivo, a cura di Francesco Maria Martorana. Il terzo e ultimo evento è oggi mercoledì 3 luglio alle ore 18.30 (ingresso libero fino ad esaurimento posti). Presenta una "storia di porto", con il film finlandese "L'UOMO SENZA PASSATO" (2002) di Aki Kaurismaki e dei "fuori colonna" del musicista Andalo Carrega: sonorità evocative e archetipiche di una chitarra a 20 corde ideata dal maestro siciliano prestato a Parigi ormai da tanti anni scandiranno tempi interiori ed esperienze riflessive che, nello spirito caratterizzante di forte senso di appartenenza culturale e territoriale, renderanno universali sensazioni personali. Condivisibili a tutti. Come nella storia del Film. E nella magia del Cinema. 

L’UOMO SENZA PASSATO 
di Aki Kaurismaki 

L'uomo senza passato è un film del 2002 diretto da Aki Kaurismäki, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria e del premio per la migliore interpretazione femminile (a Kati Outinen) al 55º Festival di Cannes. 


Trama 
Un operaio giunge di notte in treno a Helsinki. Mentre riposa su una panchina, viene aggredito da tre delinquenti che, dopo averlo tramortito con una mazza da baseball, lo derubano e poi lo bastonano pesantemente. Portato in ospedale pare che debba morire ma malgrado l'elettroencefalogramma sia piatto, si risveglia, si sistema il naso sotto le bende, si riveste e viene ritrovato in riva del mare da due bambini figli di baraccati. 
Medicato e accolto da questa famiglia povera, scopre di aver perso la memoria. Trova alloggio in un altro container, per il quale deve pagare una cifra esosa ad un guardiano corrotto il quale possiede un cane che dovrebbe essere ferocissimo ma che si rivelerà invece particolarmente mansueto. Grazie all'aiuto e alla complicità di altri diseredati, si installa nel container sistemandolo alla meglio. 
Una sera che va "fuori a cena" alla mensa dell'Esercito della Salvezza, si infatua di Irma, una delle volontarie. Trova lavoro presso il magazzino dell'Esercito della Salvezza e fa conoscere alla loro band – che accompagna la distribuzione dei pasti – il Rock and roll e la musica ritmica. 
Casualmente, scopre che probabilmente nella sua vita passata era stato un saldatore, ma per essere assunto nel cantiere navale deve aprire un conto in banca – possibilmente "cifrato, come in Svizzera", visto che non ricorda il proprio nome. Durante tale operazione viene coinvolto in una rapina di un imprenditore fallito e con il conto bloccato per colpa della disonestà della banca, la quale sta per chiudere i battenti. 
Da testimone si ritrova ben presto in galera, accusato per non aver fornito le proprie generalità, ma grazie al brillante avvocato dell'Esercito della Salvezza, viene liberato prima che le cose finiscano male. Non appena esce, viene contattato dal rapinatore, che gli chiede di distribuire i soldi ai suoi operai che non avevano avuto gli arretrati a causa del fallimento dell'azienda. 
Sempre per via della rapina, la foto del nostro personaggio senza nome finisce sui giornali dove viene riconosciuta dalla moglie. Egli è pronto a tornare, suo malgrado, a quella vita che non gli appartiene più e che non riesce a ricordare, ma quando incontra la moglie scopre di essere divorziato e torna a Helsinki dalla sua amata Irma. Mentre sta rientrando nella sua baracca, viene di nuovo affrontato dai tre aggressori dell'inizio, ma questa volta gli vengono in soccorso gli altri diseredati del porto, che le suonano di santa ragione ai tre teppisti. 

Nel settembre 2009 la sceneggiatura del film, tradotta in italiano, è stata pubblicata integralmente da Iperborea. 

Paese di produzione Finlandia 
Anno 2002 
Durata 97 min 
Colore Colore 
Audio Sonoro 
Genere sentimentale/drammatico/commedia 
Regia Aki Kaurismäki 
Soggetto Aki Kaurismäki 
Sceneggiatura Aki Kaurismäki 
Fotografia Timo Salminen 
Montaggio Timo Linnasalo

 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus