seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » musica&spettacolo » Programmi per il fine settimana? Teatro, musica e fotografia! ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Programmi per il fine settimana? Teatro, musica e fotografia!

Week end ricco di eventi a Palermo: 'Al Massimo' va in scena Michelle Hunziker con "Mi scappa da ridere"

di Valentina Sarri
musica&spettacolo |
"Al Massimo" va in scena Michelle Hunziker con"Mi scappa da ridere"

Ultimi due giorni per assistere allo spettacolo teatrale di Michelle Hunziker “Mi Scappa da Ridere” in scena al teatro Al Massimo di Palermo.
Dopo il successo ottenuto con le prime due edizioni, Michelle ritorna in teatro con la terza edizione dello spettacolo: il titolo vuole sottolineare il modo con cui la showgirl comunica con il suo pubblico, la risata e la spontaneità. Ritmo incalzante per uno spettacolo “leggero” dove la conduttrice di Striscia La Notizia si racconta, cantando e ballando, con quel suo modo simpatico e informale che l‘ha fatta amare dal pubblico. Nella presentazione dello show si legge, infatti, “E’ una sua caratteristica che prorompe, nella vita reale come nel lavoro, non solo nei momenti giusti ma anche in quelli meno adatti, come situazioni drammatiche o malinconiche”. Ad affiancare sul palco la Hunziker sei ballerine (coreografie di Bill Goodson), una piccola orchestra (musiche di Leonardo De Amicis) e il supporto di una tecnologia video molto complessa dove l’attrice interagisce con il Mago Forest, suo “compagno di scena virtuale”, una sorta di Grillo Parlante per Michelle. “Mi scappa da ridere”, prodotto da Ballandi Entertainment, è stato scritto dalla Hunziker con Riccardo Cassini, Francesco Freyrie, Piero Guerrera e Giampiero Solari, che è anche regista dello spettacolo. La Hunziker si esibirà in versione intimista, sexy, umoristica, invecchiata, oltre che da cantante, ballerina ed intrattenitrice: uno spettacolo completo in cui racconterà la sua vita, dall’infanzia all’età adulta.

MATRIMIA! Sabato 26 Gennaio 2013 TEATRO GARIBALDI APERTO Piazza Magione ore 22,00.

Terza tappa per i Matrimia del "NoChoosy Tour": Quattro concerti in quattro province siciliane con lo scopo di rilanciare la musica e la cultura in un momento di grave crisi economica. L'intento è quello di agevolare i produttori culturali diminuendo i costi di realizzazione dello spettacolo e garantendo così la circolazione della cultura anche in un periodo così difficile come quello che stiamo attraversando. Il gruppo, in questa occasione, presenterà al pubblico del Teatro Garibaldi Aperto un' anteprima di alcuni tra i brani più rappresentativi che comporranno il loro terzo album edito anche esso dall'etichetta Italian World Music e caratterizzato da una straordinaria e trascinante fusione tra gli stili musicali della tradizione balcanica e mediterranea con la musica rock, ska, dub e dancehall beats. I Matrimia sono un generoso e appassionante "Taraf" (gruppo) ispirato dalla tradizione klezmer e balcanica, un gioioso e trascinante mix zingaro-balcanico- arabo-ebraico, con mille influenze, che da quasi dieci anni portano nelle piazze siciliane (e non) con la loro contagiosa febbre zingaresca. 
Line-up DANIELE TESAURO fisarmonica, chitarra, sinth DARIO COMPAGNA clarinetto GERO PITANZA bouzouki, chit. elettrica ROBERTO FERRERI basso GIACOMO DI DOMENICO batteria, darabouka, tapan DAVY DEGLAVE voce

Mostra Fotografica al centro commerciale Forum 

Allestita fino al 27 gennaio 2013 presso il centro commerciale Forum di Palermo una mostra fotografica dal titolo “Un tempo non molto lontano”. L’obiettivo del Comitato Cittadino per il recupero della Costa, ideatore dell’evento, è quello di far conoscere ai cittadini le ricchezze della Palermo storica e riportare in auge il quartiere, da Sant’Erasmo ad Acqua dei Corsari. «Con questa iniziativa vogliamo riportare alla memoria le radici della comunità di Romagnolo da troppo tempo trascurata – ha detto Franco Pennino, del Comitato – Abbiamo programma numerose iniziative per la sensibilizzazione dei cittadini e dei loro rappresentanti e per la progettazione di soluzioni che possano non solo riqualificare l’area, ma portare sviluppo e speranza nel Capoluogo siciliano».
Il litorale sud di Palermo ospitava pescatori, ristoratori e turisti in quello che da molti era chiamato “il mare della salute” per l’alto contenuto di iodio nell’acqua marina. Oltre sei chilometri di costa tra Sant’Erasmo e Acqua dei Corsari alimentavano il turismo e l’economia della zona fino ai primi anni sessanta con il Ristorante Renato, tra i più rinomati d’Italia, chiuso nel 1995, gli stabilimenti balneari Bagni Virzì, la Taverna del Tiro e altri. Nel tempo, l’abusivismo e l’indifferenza hanno portato la zona a un progressivo degrado sociale e ambientale. Oggi le coste della Bandita e dintorni sono perlopiù usate a scopo d'attracco turistico per le imbarcazioni. Al posto dei facoltosi ristoratori e dei commercianti, si trovano costruzioni fatiscenti, baracche di nomadi, spiagge stracolme di rifiuti, fogne a cielo aperto, discariche abusive che contaminano il mare. Una fotografia della città, al suo ingresso, che poco lascia intravedere la ricchezza turistica, paesaggistica e balneare della città di Palermo
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus