seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » politica » "Grandi eventi" regionali, appalti ed escort: nel mirino ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

"Grandi eventi" regionali, appalti ed escort: nel mirino l'imprenditore Giacchetto.

Il titolare della Media Partners & Consulting srl, avrebbe fatto parecchi "favori" ad alcuni parlamentari

di Claudia Guarino
politica | Per spianarsi la strada in vista di guadagni futuri Fausto Giacchetto, titolare della Media Partners & Consulting srl, avrebbe messo a disposizione di una decina di parlamentari nazionali e regionali appartamenti nel centro di Palermo ed escort. I ''favori'' dell'imprenditore vengono fuori nell'inchiesta della Procura di Palermo su una serie di presunte turbative d'asta e corruzioni in cui Giacchetto e' coinvolto assieme ad altre sette persone. 

L’indagine della magistratura – I magistrati sospettano la presenza di un sostanzioso giro di tangenti tra il manager Giacchetto e le aziende che facevano riferimento a lui. In ballo le decine di milioni di euro con i quali la Regione finanziò le campagne di comunicazione per i Grandi eventi, tra i quali anche, la visita di Benedetto XVI a Palermo nell'ottobre 2010. Ieri, i sostituti procuratori Maurizio Agnello e Gaetano Paci, titolari del fascicolo, dopo aver ricevuto l'esposto di un imprenditore escluso dalle gare per la fornitura di servizi in occasione della visita del pontefice tenutasi a Palermo nell'ottobre di due anni fa, hanno emesso un mandato di perquisizione, per conto della Guardia di Finanza, nell'abitazione di Giacchetto e in tutti gli uffici a lui riferibili, dal suo studio alle due sedi della sua società, quella di Santa Flavia e quella di Palermo che ha sede in via Ruggero Settimo. 
Le fiamme gialle hanno così sequestrato una serie di documenti che certificherebbero il coinvolgimento del manager nel giro di tangenti, ad onor del vero, all’interno delle cassette di sicurezza di Giacchetto, sarebbero state trovate anche parecchie mazzette di migliaia di euro in contanti di cui l'indagato ora dovrà fornire la tracciabilità. I reati ipotizzati, attribuiti a Giacchetto e ad altri sette indagati, sono di corruzione e turbativa d’asta.

Una dozzina di manifestazioni indagate – Figurando come manager della Media Partners & Consulting srl e in collaborazione con altre imprese individuali, Giacchetto si è aggiudicato diversi bandi della Regione Siciliana. I Grandi eventi, oggetto dell’inchiesta sarebbero dodici, tra questi: la visita di Benedetto XVI a Palermo nell'ottobre 2010, i campionati mondiali di scherma tenutisi a Catania ad ottobre, il Cous cous fest di San Vito Lo Capo del 2011, il Festino di Santa Rosalia dell'anno scorso, il Taormina Fashion Award di Taormina, la manifestazione sportiva Sicily modern penthatlon dell'ottobre 2011 nelle province di Catania e Messina, il Sicilian ladies open golf svoltosi presso il "Picciolo golf club" di Castiglione di Sicilia e il Palermo fashion night dello scorso dicembre. Nel mirino anche la gestione della ristorazione del teatro di Verdura, gara bandita attraverso la Sovrintendenza dei Beni culturali.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus