seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » politica » Accusato di associazione mafiosa, Ganci oggi è stato scarcerato ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Accusato di associazione mafiosa, Ganci oggi è stato scarcerato

Ha vinto la tesi difensiva: non c'è possibilità che reiteri il reato

di Natalia Librizzi
politica | Nell'aprile 2012, un terremoto politico-giudiziario aveva colpito la cittadina di Misilmeri: cinque furono gli arresti per il reato di associazione mafiosa finalizzata alle estorsioni. Tra questi spiccava il nome di Vincenzo Ganci, consigliere di circoscrizione e allora candidato al consiglio comunale di Palermo nella lista “Amo Palermo” dell’aspirante sindaco Marianna Caronia, deputata regionale del PID (Popolari di Italia domani) dell’ex ministro Saverio Romano. 

Le accuse - In particolare, si contestava all'imputato di aver fornito un contributo alla famiglia mafiosa di Misilmeri grazie al ruolo politico allora ricoperto: secondo gli inquirenti avrebbe consentito a Francesco Lo Gerfo, presunto capo del paesino palermitano, di infiltrarsi nell'Amministrazione Comunale dello stesso pilotandone, nel maggio del 2010, l’elezione del Presidente del Consiglio Comunale e la composizione delle Commissioni Consiliari. 

La scarcerazione - Oggi il Tribunale della Libertà, accogliendo l’appello proposto dagli avvocati Antonio Gargano e Raffaele Bonsignore (nella foto), ha scarcerato Ganci ritenendo che gli elementi offerti dalla difesa fossero idonei a ritenere cessate tutte le esigenze cautelari poiché – essendo mutata la situazione personale dell’imputato (non è più iscritto al PDL e si è dimesso dal movimento “Amo Palermo”) e l’architettura stessa del Comune di Misilmeri, adesso affidata a una commissione straordinaria – sarebbe impossibile reiterare la condotta contestata. 

 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus