seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » politica » Amministrative Ultimo giorno di campagna elettorale, le istruzioni ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Amministrative Ultimo giorno di campagna elettorale, le istruzioni sul voto

A mezzanotte scatta il silenzio pre-voto, 141 i comuni interessati

di L.C.
politica | Ultimo giorno di campagna elettorale per i candidati a sindaco ed al consiglio comunale nei 141 comuni siciliani chiamati alle urne domenica 9 e lunedì 10 giugno
Nel resto dell’Italia invece si svolgerà il secondo turno di amministrative con i ballottaggi
A mezzanotte scatterà quindi il silenzio pre elettorale
In Sicilia sono 4 i capoluoghi di provincia chiamati a rinnovare i propri rappresentanti: Catania, Messina, Ragusa, Siracusa

Come si vota - La novità più importante è la nuova legge elettorale con cui voterà nell’isola; annullato il trascinamento, i voti non andranno automaticamente al candidato a sindaco se si sceglie solo la lista o il consigliere, ma bisognerà apporre un segno anche sul nome del candidato sindaco. Il voto disgiunto vale nei comuni al di sopra dei 15 mila abitanti; è possibile votare per consiglieri e candidati a sindaco di liste diverse. 
Doppia preferenza - Con il nuovo sistema elettorale sarà possibile esprimere due preferenze, la condizione è che i due nomi scelti siano nella stessa lista e di sesso opposto. La seconda scelta non è obbligatoria, quindi anche votando un solo candidato al consiglio comunale il voto sarà valido. 

Catania – Nella città etnea sono 6 i candidati alla poltrona di primo cittadino; in cerca di conferma l’attuale sindaco Raffaele Stancanelli, sostenuto da Pdl e tre liste civiche. Enzo Bianco, già in passato sindaco della città, è il candidato del Pd con il sostegno di altre 6 liste tra cui “Il Megafono” del presidente Crocetta. 
Il Movimento 5 Stelle ha puntato su Lidia Adorno, ovviamente senza nessun sostegno esterno. La lista Catania Bene Comune candida alla guida della città Matteo Ianniti. Lista civica e nessun apparentamento anche per gli altri candidati, Maurizio Caserta e Tuccio D’Urso.

Messina – Anche sullo Stretto la sfida è tra 6 candidati; nessun sindaco in cerca di conferme visto il commissariamento del Comune. Renato Accorinti concorre con una lista civica mentre Felice Calabrò è il candidato della larga intesa tra Pd, Sel, Udc e Il Megafono. Vincenzo Garofalo è il candidato Pdl con il sostegno di liste civiche. Per il Movimento 5 Stelle c’è Maria Cristina Saija, Gianfranco Scoglio e Alessandro Tinaglia sono i candidati che completano la rosa; a sostenerli liste civiche. 

Ragusa – I candidati alla poltrona di primo cittadino anche nella città Iblea sono 6, anche in questo caso nessun sindaco in cerca di riconferma. Giovanni Francesco Antoci è sostenuto dal Pdl e da 2 liste civiche, per il centro-sinistra è Giovanni Cosentini la scelta per la guida della città. Anche in questo caso si costituisce l’asse tra Pd, Udc e Megafono con altre liste civiche a sostegno. Il Movimento 5 Stelle ha candidato Federico Piccitto
Gli altri aspiranti sindaci sono: Francesco Barone, Giovanni Iacono ed Enrico Platania, tutti sostenuti da lista civiche. 

Siracusa – Nella città Aretusea si sono candidati in 8. Edy Bandiera è il candidato del Pdl con il sostegno di due liste civiche, Giancarlo Garozzo è invece lo sfidante schierato dal Pd e Megafono insieme a 2 liste civiche. Marco Ortisi è il candidato del Movimento 5 Stelle, Gianni Briante, Franco Greco, Pucci La Torre, Marco Ortisi, Santi Pane ed Ezechia Paolo Reale completano la rosa dei candidati. 

A Licata c’è attesa soprattutto per l’elezione del consiglio comunale dopo le dimissioni di massa dei consiglieri a fine 2009. Dal 2010 il consiglio comunale della città è stato sostituito da un commissario straordinario. Le dimissioni dei consiglieri derivarono "dall’esilio" imposto all’allora sindaco Angelo Graci, che ha poi continuato ad esercitare il suo mandato fino alla scadenza naturale. Nella città agrigentina sono 5 i candidati a sindaco.

Le operazioni di spoglio inizieranno subito dopo la chiusura dei seggi, alle 15 di lunedì. Gli eventuali ballottaggi si svolgeranno dopo 15 giorni, ovvero il 23-24 giugno.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus