seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » politica » Arnone accusato: Pressione politica su Crocetta e Lumia ...
OkNotizie
 2 commenti  |  
A+ A-
 

Arnone accusato: Pressione politica su Crocetta e Lumia

La procura di Agrigento indaga, lui si difende: "Cercano di colpirmi, mi difenderò"

di Claudia Guarino
politica | Giuseppe Arnone, tenuto sotto controllo per tre mesi dalla Procura di Agrigento, che lo ha intercettato nell'ambito di un'inchiesta per corruzione in atti giudiziari, è stato adesso accusato di aver esercitato pressione politica per ottenere una candidatura, nei confronti del governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, e di Giuseppe Lumia, candidato come capolista della lista Il Megafono - di Crocetta - al Senato in Sicilia, a sostegno di Pier Luigi Bersani, durante le elezioni dello scorso febbraio. 

L’accusa da parte della Procura agrigentina si poggia su un gran numero di messaggi e telefonate, attraverso i quali, Arnone, avrebbe fatto pressing per ottenere una sua candidatura, alle elezioni dello scorso ottobre, meritevole, a detta sua, per le numerose operazioni antimafia da lui condotte nella battaglia alla criminalità organizzata nel territorio siciliano. 

“Mi sto battendo come un leone, perché tu sia candidato. Rosario poi, alla fine, dovrà decidere” – Così Giuseppe Lumia ad Arnone, durante una telefonata intercettata – “A Rosario gli sto facendo pressing, addirittura siamo arrivati quasi al punto di rottura. Se Rosario non se la sente di fare una rottura con Bersani, sappi che io farò un comunicato stampa, dove dico che prendo le distanze” … “quindi arrivo pure a questo punto di rottura con il partito. Cioè significa che sono fuori. Per te lo sto facendo”. 

A seguito dell’imputazione, e della conseguente pubblicazione delle intercettazioni fra lui e Lumia, Arnone ha replicato: "Con la diffusione illegale delle intercettazioni si vuole colpire me e Lumia. Sono pronto a difendermi in tutte le sedi". Entrambi iscritti nel registro degli indagati, verranno convocati, a breve, in Procura per essere ascoltati dal procuratore Renato Di Natale.
 
Commenti (2)
scritto da enzo il 01-08-2013 17:45:50
 
Durante le elezioni Arnone andava in giro a giudicare ed insultare politici nazionali, veniva chiamato ad anno zero ed il Fatto Quotidiano gli dava ampio spazio. Oggi si scopre che questo estroverso personaggio già pluri- condannato già- pluri-indagato e già pluri-inquisito aggiunge alla sua collezione giudiziaria altri fascicoli per reati gravissimi contro magistrati, contro politici,contro giornalisti , con prove inconfutabili, anche nella loro volgarità, La domanda che mi pongo è semplicissima, ma cosa deve fare uno per essere almeno "sospeso in via cautelare" dall'ordine degli avvocati. È veramente una cosa indecente.
scritto da rosario il 01-08-2013 18:04:58
 
Nell'articolo si parla di pressione politica, l'accusa per Arnone è "ESTORISONE" non mi pare che le due cose siano uguali......Perchè nell'articolo non si cita quanto sulla vicenda riporta il settimanale panorama e l'interrogazione parlamentare presentata da una deputata del PD.
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus