seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » politica » Il voto in Sicilia? Boom dei Grillini: è il primo partito dell'isola ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Il voto in Sicilia? Boom dei Grillini: è il primo partito dell'isola

Gli exit poll contrastano con i dati ufficiali del Ministero

di Luca Castrogiovanni - Francesco Fanuele
politica |
ORE 18:15 - Prima gli instant-poll smentiti dai primi sondaggi, poi i dati del Ministero che smentisce entrambi. 
L'incertezza sull'esito di questo voto era cosa risaputa e che ci vorrà qualche giorno per avere dati ufficiali, fatto probabilissimo. 
I dati attuali parlano di un Senato che vede in vantaggio il centro-sinistra, il boom è di Beppe Grillo che sfiora il 25%. 
E in Sicilia? 
Nella nostra regione la situazione, sempre rispetto ai dati ufficiali del Ministero, sarebbe questa: 


Sezioni scrutinate 1898 su 5309 
Centro-destra: 32,37% 
Movimento 5 Stelle: 29,24% 
Centro-sinistra: 28,16% 
Con Monti per l'Italia: 5,89% 
Rivoluzione Civile: 2,48% 
Gli altri sono sotto l'1% 
Come partiti, in Sicilia le previsioni vedono primo partito il Movimento 5 Stelle con quasi il 30% dei voti, seguito dal Pdl al 25,51% e poi il Pd al 18,96%

I dati ufficiali provenienti dal sito del ministero dell'interno, per quanto riguarda il Senato, dicono che su 15178 sezioni su 60431, vedono la coalizione di centro sinistra al 34,09% mentre il centrodestra al 27,71%. Il movimento 5 stelle si attesta al 24,28% delle preferenze, "Con Monti per l'Italia" 9,29%, fanalino di coda Rivoluzione Civile 1,8%, gli altri sotto l'1%.
Ecco i dati praticamente ufficiali inerenti l'affluenza alle urne: la percentuale di italiani al voto è del 75%, l'astensionismo rispetto alle elezioni del 2008 aumenta del 5% 


ORE 17 - I primi dati ufficiali rovesciano le previsione giunte dagli instant poll. Evidentemente gli italiani non dichiarano sinceramente il proprio voto. Al Senato, i dati nazionali, con una copertura del 21%, vedono il centrodestra in vantaggio con il 31,7%, seguito da Bersani al 30,2%. Movimento 5 Stelle al 24,4% e Rivoluzione Civile 1,9% (non raggiungerebbe il quorum) 
Confermate invece le cifre per Scelta Civica che si attesta al 9,1% 


ORE 16 – Bersani con il suo centro-sinistra risulta avanti di circa 6 punti percentuali rispetto al centro-destra. Le prime cifre parlano di un 34,5% alla Camera e 37% al Senato contro il 29% segnato alla Camera dal centro-destra e 31% al Senato. 
L'annunciato exploit del Movimento 5 Stelle diviene subito realtà. I grillini si attestano intorno al 20% cifra che li rende di fatto terza forza politica del Paese. Da Caltanissetta in collegamento con Tg La7, non nasconde la propria soddisfazione Giancarlo Cancelleri: “Le prime sensazioni sono molto buone, in Sicilia stiamo ricevendo dati interessanti e gli instant-poll sono entusiasmanti. 
I dati non sono ancora attendibili – aggiunge il grillino – in Sicilia alla Camera veniamo stimati in vantaggio”. 
Non confortanti le cifre inerenti Scelta Civica (Monti) che al momento appare il grande sconfitto di questa tornata elettorale, fermo tra il 7 e 9% delle preferenze, anche a causa del tracollo registrato da UDC e Futuro e Libertà. Rischia di rimanere fuori dal parlamento Rivoluzione Civile: la lista di Ingroia si attesta tra il 2-3%, quorum non sufficiente per l'accesso alla Camera. 
Il dato definitivo è sull'affluenza alle urne che registra un calo del 7% rispetto alle elezioni del 2008
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus