seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » politica » Lotta all'abusivismo edilizio. Il sindaco: 'Indispensabile ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Lotta all'abusivismo edilizio. Il sindaco: 'Indispensabile collaborazione dei cittadini'

Due palazzine sono state poste sotto sequestro

di Natalia Librizzi
politica | Continua la lotta palermitana contro l'abusivismo edilizio, intensificatasi dopo il tragico crollo delle due palazzine in via Bagolino lo scorso dicembre, quando una sopraelevazione non autorizzata aveva causato un cedimento strutturale e la morte di 5 persone. 

Ieri, infatti, la Polizia Municipale ha sequestrato due immobili (uno ubicato in via Pietro Cellino nel quartiere San Lorenzo e l'altro in Cortile Maestro Carlo nel quartiere palermitano del Capo) proprio per mancanza del nulla osta e delle concessioni edilizie relative e necessarie ai lavori di sopraelevazione. 

Nel primo caso, il sopralluogo ha fatto scattare nei confronti del proprietario dell'abitazione la denuncia all'autorità giudiziaria, perché privo della legittima documentazione e dunque dell’approvazione del Genio Civile. La palazzina, infatti, presentava la costruzione abusiva di un secondo piano in cemento armato e muratura, con copertura di legno a falde inclinate per una superficie di circa 80 metri quadri, ancora allo stato grezzo. 

 

Il secondo intervento ha colpito, invece, una palazzina del centro storico che si innalza su due piani di circa 25 metri quadri ciascuno, collegati fra loro attraverso una scala in ferro: grazie alla dismissione del tetto i proprietari hanno realizzato un terrazzo munito di muretto d’attico e torrino scala. Giacché la palazzina, ubicata nel quartiere del Capo, ricade all'interno del perimetro del centro storico della città, è stata sottoposta alla tutela della Soprintendenza per i Beni Culturali ed Architettonici

Il sindaco Leoluca Orlando, a seguito di questi interventi di contrasto del crimine e prevenzione dei rischi, ha di nuovo chiesto la collaborazione dei cittadini "perché in questo settore più che in altri, l'illegalità è sinonimo di pericolo per tutta la collettività".
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus