seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » politica » Sbarcano le due navi della legalità: 2600 ragazzi da tutta l'Italia ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Sbarcano le due navi della legalità: 2600 ragazzi da tutta l'Italia

Il presidente Grasso: "Bisogna fare ancora luce sulle stragi"

di N.L.
politica | Più forti del silenzio - Le navi della legalità, "Paolo" e "Giovanni", hanno raggiunto il porto di Palermo nelle prime ore dell'alba di questa mattina che ricorda, 21 anni dopo, le stragi di Capaci e via D'Amelio, in cui morirono i giudici Falcone e Borsellino, da allora simboli della lotta alle mafie. 
Nonostante il mal tempo e un mare grosso forza 8, 2600 ragazzi si sono messi in viaggio e sono sbarcati nel capoluogo siciliano, insieme al presidente del Senato Pietro Grasso che continua a dirsi emozionato, al ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza e al presidente RAI Anna Maria Tarantola. Ad attenderli altre migliaia di ragazzi, nel segno della legalità, per rendere sempre più coinvolgente questa manifestazione civica e civile, rivolta alle scuole di tutta Italia perché si realizzino insieme iniziative di educazione e contrasto alla mafia. 

"Le nuove rotte dell'impegno: geografia e legalità" è, infatti, non soltanto il titolo del tema scelto quest'anno ma anche il titolo del concorso che premia le scuole che si sono particolarmente distinte nell'impegno contro la criminalità organizzata. Sono stati i ragazzi a fornire una mappatura dell'illegalità nelle varie regioni, attraverso elaborati, tesine e filmati offrendone una visione, una geografia tutta loro e virtuale, oggetto e tema del convegno che si sta svolgendo tuttora nell'Aula Bunker del carcere Ucciardone di Palermo, dove – oltre ai suddetti Grasso e Carrozza – sono presenti i ministri della Giustizia Anna Maria Cancellieri e delle Politiche agricole Nunzia De Girolamo, il presidente dell'Associazione nazionale magistrati Rodolfo Sabelli, il presidente del Tribunale di Palermo Leonardo Guarnotta e il professore Nando Dalla Chiesa

Ma non sono mancate le puntualizzazioni politiche. Il presidente del Senato ha infatti lanciato un appello alle forze politiche affinché si faccia luce sulle stragi. "Spero che la politica faccia la sua parte anche con il lavoro delle commissioni d'inchiesta sulla mafia e sulle stragi per completare il quadro delle indagini e il lavoro dei magistrati". 

Alle 15:45 partirà il corteo della memoria da via D’Amelio e alle 16:30 partirà quello dall'Aula Bunker. I due cortei si riuniranno all'albero Falcone, in via Notarbartolo alle 17:30. Ventotto minuti dopo si osserverà un momento di raccoglimento e di silenzio suonato dal trombettiere della Polizia all'ora esatta della strage. 

Saranno le 17.58 di 21 anni dopo. 
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus