seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » politica » Varato il piano per 20 mila nuovi posti di lavoro ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Varato il piano per 20 mila nuovi posti di lavoro

Attualmente il 47% dei siciliani non arriva a fine mese

di Natalia Librizzi
politica | Saranno circa 20 mila i disoccupati siciliani interessati al piano straordinario varato ieri dalla giunta regionale e caldeggiato dall'assessore al Lavoro e alla Famiglia Ester Bonafede, la quale ha dato il via all'attuazione di cantieri di servizio prevedendo uno stanziamento di 50 milioni di euro, i cui destinatari saranno quei comuni che presenteranno piani di utilizzo lavorativo, che includano per il 70% giovani disoccupati e inoccupati nella fascia entro i 35 anni e per il 30% ultra cinquantenni esclusi dal mercato del lavoro. 

"Questa prima misura di intervento straordinario per la lotta contro la povertà in Sicilia darà un po' di respiro alla crisi occupazionale, in attesa dell’imminente partenza delle zone franche urbane e di una serie di interventi produttivi previsti con lo sblocco della spesa europea", è quanto ha detto l’assessore Bonafede, puntualizzando inoltre che il compenso lavorativo delle 20 mila unità stimate per 3 mesi sarà determinato in base a quello attribuito ai cantieri di servizio di cui alla legge regionale 5/2005. 

Per il governatore, Rosario Crocetta, ieri si è arrivati a un’importante proposta in un giorno difficile, proprio quando la CISL lo ha ammonito di essere senza idee e ha ricordato la realtà desolante emersa dalle relazioni delle forze sindacali, giacché il reddito medio delle famiglie siciliane è inferiore di un terzo rispetto a quelle delle altre regioni d’Italia. Dovrebbe fare riflettere che il 47% delle famiglie non riesce ad arrivare alla fine del mese.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus