seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » Fotosintesi » "Compatte": campionesse sul mercato ...
OkNotizie
 7 commenti  |  
A+ A-
 

"Compatte": campionesse sul mercato

La fotografia alla portata di tutti dagli anni '60 all'era digitale

di G. F.
Fotosintesi | Storia di una “Compa...gna” di passione - Ricordo l’emozione che provavo, quando nei pomeriggi liberi dei miei 14 anni, mi recavo a piedi, in fondo alla via Maqueda, poco prima della Stazione Centrale, partendo dalla via La Marmora, dove abitavo. Chi conosce Palermo, sa ch’è una bella scarpinata e se capitava che non avessi i soldi per l’autobus di ritorno, diventava davvero dura.
Il “premio”, era la vetrina di un fotografo di quartiere dove, m’inebriavo della “magica visione”: una fotocamera “KOROLL 35”, fabbricata dall’italiana Bencini! “Lei”, appagava ogni mio sforzo! Non ricordo più quante volte andai a guardare quella meraviglia! 

La storia fotografica di “Bencini”, iniziò nel ‘35, quando Antonio, tecnico della fabbrica di apparecchiature fotografiche “Fiamma”, lascia l’azienda per dar vita ad una propria attività: costruire fotocamere alla portata di tutti! Il “target” della “Koroll”, era anzitutto la famigliola, ansiosa di fermare sulla pellicola le sue gite in Lambretta, i compleanni, i matrimoni, ma anche coloro che non potevano adire al meglio, costituito nel ’60, dalle fotocamere tedesche. Probabilmente, quella “35mm. a pellicola”, rappresenta la prima vera “Compatta”, nella storia fotografica italiana! 




La metamorfosi digitale - Un “amarcord” doveroso, per capire quanto nel tempo sia mutata l’idea iniziale. Oggi, i colossi della fotografia, con quote di mercato sempre in crescita, si sfidano proprio sulle Digitali più economiche! Sono queste a cui è richiesto, con numeri di produzione a molti zeri e ingenti sforzi tecnologici, di fare immagine! 
I ricavi però, sempre più risicati e inadeguati ai livelli d’investimento, fanno intravedere cambiamenti. 

“Compatte” economiche al bivio: addio alle Entry-Level? - 
Compatta, è il termine con cui, l’abitudinario collettivo, associa le “Digitali” ai due principi ispiratori fondanti: dimensioni tascabili; costi adatti a tutti! C’è chi, autorevolmente, ritiene che le compatte sotto i 100 €, rappresentino solo un costo per le case! Da tempo infatti, le digitali economiche non soffrono più una vera concorrenza tra marchi, ma solo dagli “smartphone”. Se fino a ieri le case dell’elettronica usavano le compatte come extrasconto per l’acquisto del televisore, piuttosto che del condizionatore o del forno a microonde, oggi, con la caduta delle vendite di questi prodotti, la produzione in migliaia di pezzi dedicata alle grandi catene non ha più senso. 




Cambio d’abito - Cosa verrà da tali avvenimenti: meno numeri per bilanci più sani e nuovi progetti che riportino i grandi marchi alla loro naturale “mission”! I dati esposti sul grafico a torta (fonte CIPA/IDC), mostrano le quote di mercato ma, nella loro interezza, anche chi ha dedicato più attenzione alla fotografia (Nikon, Fujifilm, Samsung, Panasonic e Olympus) che, con nuove categorie di Fotocamere Digitali, distanti anni luce dagli “Smartphone”, come le “Mirrorless (“CSC” - Compact System Camera), potrà contare su un sicuro successo! 
Cosa sono le “CSC”? Rimanete su questi schermi...a presto! 

Buon oculare a tutti.
 
Commenti (7)
scritto da Alfredo il 21-07-2012 10:52:52
 
La S9300 della Nikon che si vede nella foto, sembra bellissima, potete dirmi caratteristiche e prezzi?
scritto da Giggione il 21-07-2012 10:59:42
 
Vorrei sapere qualcosa delle "Mirrorless".
scritto da Claudio il 21-07-2012 11:37:59
 
Miiii quanti ricordi??? .la... Bencini..Bei tempi..quando facevi una foto e poi dovevi aspettare lo sviluppo dal fotografo che essendo amico ti faceva pure aspettare prima di consegnartela perchè li guardava lui.. anche se io avevo in dote una macchina con l'obiettivo che si guardava dall'alto...per i tempi mi sentivo un Fotografo! Oggi è sicuramente tutto più facile...le foto le vedi in diretta... e quante volte cancelli Anche se i telefoni fanno le foto..Io rimango affezionato alla macchina fotografica e spero come dici tu nell'articolo che le Compatte possano riprendersi quella fetta di mercato che le spettano!!!
scritto da Antonio il 21-07-2012 15:12:22
 
Ciao sono Antonio. Ti seguo e trovo interessante questa rubrica. Io sono appassionato di fotografia ! Ho visto che si parla di nuove macchine "CSC" e io devo ancora comprare la mia prima macchina fotografica digitale . Io ho una Yashica Fx3 2000 regalata da un mio zio, ma non l'ho mai usata perchè è quella con il rullino. Vorrei usarla . Ma mi dicono che non conviene e che le foto fatte con la digitale vengono più belle. Sarà vero? Mi sà che devo aspettare la prossima rubrica . che sarà? (sarebbe bello avere questo tipo di rubrica con meno attesa ). Grazie Antonio
scritto da G.F. il 21-07-2012 15:28:05
 
Gentile Alfredo, ti ringrazio del tuo interesse nell'articolo e in merito alle caratteristiche della "Nikon S9300", della quale abbiamo pubblicato la foto, ci sarebbe molto da dire perchè questa Fotocamera è davvero una degna figlia di "cotanta mamma"! Credo che per una volta, l'equilibrio tra stile e prestazioni sia davvero raggiunto! Eleganza ed essenzialità, non vengono messe in crisi dalla tecnologia. Ed in questa Coolpix, Nikon ne ha messa tanta di tecnologia! Solo alcune delle caratteristiche più significative: sensore "GPS" e bssola integrata; obbiettivo con escursione di 18X (come dire nel 35mm. da 25-450mm.)! 16Mpx; pulsante diretto per l'avviodella ripresa in Full HD; stabilizzatore ottico sull'obbiettivo, di tipo VRII; corpo metallico con 4 colori disponibili. Se vuoi sapere proprio tutto, visita il sito NITAL.IT e troverai tutti i dati che vuoi e anche di più. Saluti
scritto da G.F. il 21-07-2012 19:46:17
 
Due domande... una sola risposta! non sempre si è così fortunati! Ovviamente è una battuta, ma comunque è così. "Giggione" mi domanda qualcosa delle "Mirrorless" e "Antonio", che deve acquistare la sua prima Digitale, è curioso delle "CRC". Cercherò di essere sintetico,visto che il prossimo articolo tratterà a fondo quest'argomento. A) Sono definite "Mirrorless" -letteralmente "Senza Specchio"- quelle fotocamere che al contrario delle "reflex" non utilizzano uno specchio, per portare l'immagine prodotta dall'obbiettivo, nell'oculare di visione. Non avendo lo specchio perciò, devono offrire un sistema diverso per inquadrare la scena. Per raggiungere lo scopo, non si escludono sistemi modernissimi od anche "antichissimi",riutilizzati o "Mutuati" da altro. Lo vedremo nell'articolo! B) Le "CRC" invece, cosa sono? Sorpresa: sono la stessa cosa! La diversa denominazione, raccoglie diverse estrazioni! Quella ipertecnica e moderna, "CSC" è l'anagramma di "Compact System Camera", cioè una Camera Compatta a Sistema. Vale a dire che oltre al fatto che non hanno specchio, sono concepite in un sistema e, come per le reflex, il "sistema", prevede obbiettivi diversi oltre lo standard; accessori vari e quant'altro. C ) Sarà vero che il Digitale è meglio della pellicola? Antonio, pur con dispiacere, devo rispondere si e, su tutta la linea! Attenzione, non parliamo della qualità, che nella pellicola resta alta e degna della massima considerazione ancora oggi. Ma quanto a trattabilità, post-produzione, elaborabilità e costi, non ci sono confronti. Cari amici, mettete i soldi da parte e decidete quale camera, per tutto il resto: ben'arrivati! Un saluto Questo vuol dire che anche per le Mirrorless mantengono
scritto da alfredo il 21-07-2012 20:50:17
 
Bella rivoluzione le mirrorless, io ho preso qualche mese fa una sony nex3 che mi da grandi soddisfazioni con spazio e prezzo ridotti. Volevo precisare che non sono lo stesso alfredo dei post precedenti. Ciao a tutti e complimenti a G.F. per la rubrica.
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus