seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » L'indignato speciale » Le atomiche aliene di Israele ...
OkNotizie
 7 commenti  |  
A+ A-
 

Le atomiche aliene di Israele

Prendiamo spunto dai tragici eventi siriani per rilanciare ancora una volta la domanda senza risposta: e le bombe israeliane?

di Redazione di BuonGiornoSicilia
L'indignato speciale | Incombe sul mondo la minaccia di un altro intervento militare Usa contro uno stato sovrano, la Siria
Con la solita scusa dell'uso e del possesso di "armi di distruzione di massa" Obama spera di ripetere, ai danni di Assad, quel che già ben gli è riuscito con l'assassinio di Gheddafi, e che, avendo portato la Libia nel caos piú assoluto, potrebbe vederlo premiato con un nuovo Nobel per la Pace. 
Visto che Putin e la Russia si sono messi di traverso rendendo l'impresa piú difficile, vedremo in seguito come andrà a finire. 

Prendendo però spunto dai tragici eventi siriani per rilanciare ancora una volta la domanda senza risposta: e le atomiche israeliane? 
Perché non se ne parla mai? Prima di Assad e della Siria si è minacciosamente proiettato sull'Iran lo spettro di un intervento armato per "disinnescare il pericolo atomico". Anzi, in verità, Israele ha avvisato lo stesso Obama che ci penserà "direttamente" a distruggere i reattori iraniani. 
Passando allegramente sopra al fatto che l'Iran è firmatario del Trattato di non proliferazione nucleare e che gli ispettori dell'Aiea vanno e vengono costantemente da Teheran e dintorni. 
Controllando tutto e tutti. 

Israele? Non ha mai sottoscritto alcun trattato impipandosene (come sempre) dell'Onu, dell'Aiea, dei trattati e del mondo intero. 
Almeno di quella parte di globo che non risponde agli Usa ed ai subordinati della Nato sempre pronti a bloccare con veti e minacce qualunque tentativo di scoprire i veli nucleari di Tel Aviv. 
Resta, in Occidente, la sola possibilità di rivolgersi alla stampa libera ed alle fonti indipendenti su internet. Proprio ora,in questo momento di crisi mondiale per la Siria,allarghiamo il discorso sulle armi di distruzione di massa. Quante sono le atomiche israeliane? 200 come scrivono fonti statunitensi non ufficiali? Quale fiducia possono offrire governi e generali di una nazione che impunemente ha invaso ed annesso, dal 1948 in poi, territori di altri stati ed, addirittura, Gerusalemme ? Poniamo questa domanda. Non importa se, apparentemente, resterà senza risposta.
 
Si capirà ancor meglio che le atomiche israeliane non sono "aliene". Ma sono tanto, ma tanto pericolose per l'umanità.
 
Commenti (7)
scritto da Beniamino il 13-09-2013 09:45:59
 
Vorrei rispondere a chi ha scritto questo articolo. Perché non si parla delle armi nucleari israeliane? Perché Israele non ha mai minacciato il suo popolo (Assad vs popolo siriano) o un'altro stato sovrano (Iran vs Stato di Israele) di farlo sparire dalle mappe geografiche! Le armi nucleari di cui lei parla hanno scopo difensivo e Israele non le userà mai se non per rispondere. Ignorante, si informi prima di scrivere articoli; sa quante persone sono morte in Siria a causa di un dittatore? Sa quante ne sono morte in Iran, Iraq, Stati Palestinesi, Afghanistan perche volevano combattere per i loro diritti? E ovviamente lei, antisemita ed antisionista, se la prende con l'unica democrazia del Medio Oriente! La prego di farsi un esami di coscienza
scritto da Gavriel il 13-09-2013 13:21:00
 
Che brutto articolo. A parte che non è così facile per gli ispettori della Aiea verificare il programma nucleare Iraniano, non credo sia paragonabile lo Stato democratico di Israele con le altre dittature o teocrazie islamiche mediorientale. Israele non ha mai mosso guerra ad altri stati se non precedentemente attaccato. Se ha invaso dopo il 48 territori, lo ha fatto per arroccarsi su confini meglio difendibili e, sottolineo, solo dopo essere stato attaccato. Prima di dire che Israele ha occupato impunemente territori o di dubitare sulla correttezza del governo di Gerusalemme, studiate la storia. Saluti
scritto da Mary il 13-09-2013 17:21:39
 
Ma quest'articolo e' folle..Israele per carità non e' un santo paese come non lo e' l'Italia o la Francia. I territori sono stati annessi forse perche israele e' stata attaccata con l'idea di essere distrutta? Se si vince una guerra dopo che si e' stati attaccati..non penso che si possa scrivere quello che e' stato scritto in quest'articolo. Mi scusi ma quest'articolo e' palesamente la solita propaganda verso questo paese..Lasciatelo in pace!!!
scritto da Francesca il 13-09-2013 19:48:04
 
Mi spiace ma quest'articolo vede solo da una parte Si e' ovvio che gli israeliani non si comportano sempre bene ma si e' mai chiesto cosa sono i palestinesi? Uccidono chi la pensa in maniera diversa da loro, condannano a morte i gay...Le madri mandano a morire i loro figli suicidi per uccidere il nemico e ne vanno fiere.. Io a miei figli do il massimo del bene e dell'amore e della dedizione. Lei farà parte di quei comunisti dei centri sociali che non capisce che c'e' da distinguere tra gli israeliani che sbagliano e che a volte sono freddi e i palestinesi...che incitano all'odio ... e hanno attuato metodi per conquistare la "libertà ". Vedere un articolo del genere mentre i morti in Siria solo oltre 100 mila beh mi rattrista lei odia gli israeliani non ama i palestinesi .Cordialmente.
scritto da Nico il 13-09-2013 21:27:47
 
In Siria sono stati usati i gas, non si sa da chi, ma sono stati usati. Come in Iraq ai tempi di Saddam. Israele non ha mai usato le sue atomiche. Ecco qua la differenza.
scritto da Vincenzo il 16-09-2013 08:41:43
 
Non è mia abitudine rispondere a commenti un poco troppo fuori dalle righe su quanto scrivo. Ci sono abituato e non intendo alimentare polemiche telematiche senza fine. Le verità incontrovertibili hanno pure "negazionisti" all'incontrario. Israele ha armamenti nucleari in violazione di trattati internazionali ed incontrollabili dall'Onu. Israele occupa militarmente territori che nessun governo,Usa compresi,ha ritenuto poter considerare parte integrante dello stato ebraico. Per primo Gerusalemme. Questo ritengo sia fuori discussione. Se poi venga considerato aggredito od aggressore,o entrambe le cose,è nella libera facoltà di scelta di ciascuno di noi. Lascio da parte l'ignoranza o meno delle singole posizioni (compresa la mia). Trattasi di un problema di importanza mondiale. Non a caso non sono certo il primo a sollevare il problema. E,soprattutto,non posso definirmi isolato. Almeno mezzo mondo la pensa così.
scritto da Gino il 23-09-2013 19:46:08
 
Ecco i fantastici risultati dell'auto censura. Gli amerandiani furono democraticamente annientati e grazie a Buffalo Bill se ne parla.
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus