seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » MOLEStINE » 'Questo è un paese per vecchi' ...
OkNotizie
 3 commenti  |  
A+ A-
 

'Questo è un paese per vecchi'

di Gigi Giordano

 
Questo è un paese di stupidi. 
Questo è un paese in cui tutti quanti siamo stupidi e di conseguenza veniamo trattati da stupidi. 

Questo è un paese in cui ci incolliamo davanti le TV perché queste ci propinano le disgrazie di una povera ragazza appena trentenne che strafatta o, come si direbbe dalle nostre parti..completamente “detonata”, rilascia interviste prive di senso prima di fare le riprese del suo pornello... 

Questo è un paese in cui ci si chiede quale possa essere il cachet di Sara Tommasi per un'ospitata in discoteca piuttosto che preoccuparsi di cosa stanno facendo di noi..di quale futuro ci stiano confezionando. 

Questo è un paese in cui la gente si fa imbrodare da un politico che si definisce riformista, dopo che lo stesso, per tredici mesi, ha attuato delle riforme che oggi rinnega e che vuole cambiare, dopo aver tassato l'intassabile, dopo aver attinto denaro dalle vene degli italiani... 

Questo è un paese in cui lo stesso politico minaccia querele e azioni penali in caso di offese alla sua persona sui social network...ma forse dimentica che per causa della loro mala gestione, del rigore fiscale e dell'assoluta mancanza di accesso al credito, ci sono esseri umani che hanno perso il lavoro, non hanno più prospettive per il futuro o peggio si sono tolti la vita, e per i quali forse dovrebbero pregare la notte prima di andare a dormire. 

Questo è un paese in cui oggi i principali partiti politici stanno facendo una propaganda elettorale nella quale millantano finte “liste pulite”, sol perché si sono visti costretti a non candidare gli incandidabili, coloro che per manifesta incapacità gestionale o conclamata predisposizione alla delinquenza sono stati esclusi, magari temporaneamente, perché una volta eletti con eventuali liste civetta, a giochi fatti faranno nuovamente il salto della quaglia. 

Questo è un paese in cui due ottimi controllori, Igroia e Grasso, per ambizioni personali, per popolarità, per voglia di protagonismo o per chissà quale altro diavolo di motivo ci privano delle loro capacità e delle loro storie di uomini di giustizia mischiandosi ai controllati...dei quali essi stessi sono stati acerrimi nemici o dai quali hanno avuto gratificazioni professionali. 

Questo è un paese in cui l'Uomo Super Partes sale in politica promuovendo in maniera populista una lista di governo di non politici, accompagnato invece da due zoppi che dalla politica mangiano, e in taluni casi ampliano le loro proprietà immobiliari, da vent'anni.

Questo è un paese di stupidi ed ignoranti; 

Perché probabilmente diversi milioni di italiani non usano la rete per documentarsi ed informarsi e non si rendono conto del vergognoso filtro che c'è tra quello che succede in giro per l'Italia, e quello che arriva dentro le nostre case grazie alle TV... 

Questo è un paese di imbecilli; 

Perché prima di farci intimorire o piegarci al regime del redditometro, che ricordo serve a giustificare come spendiamo i nostri soldi, i nostri risparmi o i regali della nonna, dovremmo a gran voce e con tutti i mezzi possibili chiedere ai signori che amministrano o peggio, vivono dei nostri di soldi, come diavolo li spendono, con quale faccia si ripresentano in pubblico dopo aver sperperato i nostri sogni ed i nostri risparmi in feste, festini, cioccolatini, escort e seghe circolari.. Con quale pudore si guardano allo specchio al mattino? 

Questo è un paese per vecchi. 

Perché se in Italia, ad un mese dalle elezioni che valgono il nostro futuro, la nostra sopravvivenza come esseri umani e come cittadini di uno Stato sano e prospero, ci troviamo a dover scegliere ancora tra Berlusconi, Bersani e Monti...poco meno di trecento anni in tre... beh...significa che non abbiamo fatto niente per cercare di migliorare la qualità della nostra vita o non abbiamo fatto abbastanza. 

Questo è un paese di Stronzi... 

E la colpa è solo nostra. Gli stronzi siamo noi che andiamo ancora appresso a questi delinquenti, vecchi, rincoglioniti, sfruttatori del disagio e ammaliatori di poveri disperati... di qualunque colore, di qualunque schieramento politico, di qualunque estrazione sociale, una cosa è certa: 

Il più pulito ha la rogna...
 
Commenti (3)
scritto da Ale DD il 22-01-2013 11:12:29
 
Mallosaiche mi piacìu. EbbravoGigi.
scritto da Ufello il 22-01-2013 11:16:21
 
In buona parte vero... in buona parte scontato... in buona parte facile da dire... in buona parte semplicistico... in buona parte senza fede... in buona parte difficile d'accettare... in buona parte da condividere... in buona parte difficile da cambiare... Il resto degli "stronzi" è li che aspetta, per passare al posto di quelli che vorremmo eliminare...
scritto da Gigi il 23-01-2013 10:40:40
 
Grazie ale DD Ufello grazie anche a te... sono uno di quegli stronzi che aspetta che le cose cambino, ma allo stesso tempo cerco di fare, ogni giorno, qualcosina nel mio piccolo... E non mi riferisco di certo a questo articolo..questo è un punto vi vista..uno sfogo.. Uno sfogo semplicistico..sfiduciato...e scontato..proprio come dici tu... Perchè ci sono una serie di cose che potrebbero davvero cambiare, migliorare con azioni talmente semplici..che ci perdo la testa...ci divento pazzo... E penso che proprio dalle cose semplici bisognerebbe partire per cercare di fare qualcosa..per dare il "la" a quelli che aspettano....
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus