seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » MOLEStINE » Dress Code, coppola e lupara ...
OkNotizie
 3 commenti  |  
A+ A-
 

Dress Code, coppola e lupara

di Gigi Giordano

 
Guardando Berlusconi da Santoro ho scoperto di avere una cosa in comune con Dell'Utri...una sola, ma importante... ho il suo stesso difetto; Sono nato a Palermo. 

Ora, io né che voglio fare l'Avvocato del Cavaliere, anche se, di soldini ne girano tanti.. con tutto quel lavoro lì...ne tanto meno di Dell'Utri..[mission impossibile] ma se proprio volete fare tribuna politica, vi prego, fatela con criterio. 

E' chiaro e palese come il buon Berlu, nel suo show serale volesse sottolinea come l'essere nato in questa terra è una pregiudiziale nel resto del mondo.. e come dargli torto? Quante volte ed ognuno di noi è successo di sentirsi giudicati sol perché nati in quest'isola? Quante volte, l'essere palermitano è stato motivo di battute e domande sulla mafia, le sparatorie per strada, le baracche tipo favelas e via discorrendo... quante volte la storia di qualche centinaio di delinquenti ha prevalso sulla storia di una popolazione intera? quante??... 
Invece di fermarci a metà della frase dovremmo prendere coscienza del fatto che erroneamente – e noi qui lo sappiamo bene – di noi si ha un'immagine sbiadita e alterata dal Vesuvio in su... 

Dovremmo iniziare, invece di lanciarci sul pettegolezzo o attaccarci alla mezza frase, [probabilmente semplicemente mal costruita] a fare ognuno di noi qualcosina nel nostro piccolo, affinché questa maledetta etichetta di isolani avvezzi al malaffare identificati da un dress code da lupara e coppola, muti nel tempo... 
dovremmo sforzarci tutti quanti di cercare di far qualcosa per sovvertire l'idea che nell'immaginario collettivo si ha di noi siciliani... ...ma forse così è troppo faticoso...sarebbe un dispendio di energie non indifferente... energie da distogliere dall'aperitivo del mercoledì o alla lampada del sabato pomeriggio... 
ci vorrebbe un impegno ben diverso dallo stare davanti ad una tv con un tablet o un telefonino in mano...dove, manifestato il dissenso e lo sdegno..si può andare a dormire con la coscienza a posto...
e pensare cosa indossare e a quale festa andare la sera dopo...
 
Commenti (3)
scritto da Francesca il 15-01-2013 13:22:50
 
...dobbiamo smontare questa cazzo di mentalità di merda a noi stessi per primi e poi ai nostri figli ed a chi ci stà intorno !!!
scritto da mario il 15-01-2013 14:23:33
 
Recuperare il senso della storia; RIcordarci chi eravamo e perché/come siamo adesso così; Lottare ogni giorno nelle cose quotidiane per recriminare e ribadire la nostra dignità di SICILIANI.
scritto da Ufogiò il 15-01-2013 14:55:32
 
Non per fare anch'io l'avvocato di Berlusconi ma, sarebbe giusto chiarire, a chi non lo avesse del tutto afferrato, che il pensiero berlusconiano contenuto nella frase in questione, è relativo al fatto che, chi nasce a Palermo convive, volente o nolente, con qualche centinaio di delinquenti e mafiosi, e che, al contrario di altre regioni d'Italia, sono andati orgogliosi della loro posizione, rendendola spesso pubblica e facendo la vera differenza con l'altra delinquenza, uguale per penetrazione e forza, nel resto del paese! Se si esclude in egual misura ciò che avviene in Campania per l'immagine della gente comune, al di la delle BR ed in qualche caso, delle trame nere, nessun'altro ha propugnato "l'antistato" come la delinquenza sicula! Pertanto, ancor più che per i nativi per bene, le persone più a rischio di collusione, vera o presunta, sono coloro che svolgono azioni di pubblico interesse e dominio, in un ambiente dove le frequentazioni a tutti i livelli, comportano vicinanze e vicissitudini a volte incotrollabili. Ricordo molto bene che tra le persone più influenti nella storia moderna della Repubblica italiana, c'è stato un pluri-presidente del consiglio che, pare, abbia fatto un regalo di matrimonio importante, quale ospite d'onore, ad un personaggio, all'epoca in odore di mafia che, qualche anno più avanti, abbandonato "l'odore", ha avuto alcuni ergastoli, come mandante e per vari omicidi di mafia! Quel personaggio famoso, è uscito sempre assolto da tutti i processi (tanti) che gli sono stati indirizzati! Allora, stando a questi elementi, Berlusconi ha ragione di dire che nascere in questa città, può comportare involontarie collusioni che ti portano poi ad una immagine distorta della tua personalità! Ma forse erano altri tempi e sicuramente alcune cose sono cambiate... tra i politici, non c'erano ancora ne Ingroia, ne Grasso!
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus