seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » Muro Rosanero » Non erano meglio due feriti che un morto? ...
OkNotizie
 4 commenti  |  
A+ A-
 

Non erano meglio due feriti che un morto?

Un rigore inesistente fischiato allo Juventus Stadium, condanna il Palermo ad una serie B quasi inevitabile

di Pietro Adragna
Muro Rosanero | Brucia, e brucia tanto. Brucia perfino il doppio per chi, come me, non ha mai nascosto di far parte di quella ampia schiera di ex strisciati, molto più ampia di quanto oggi in molti non siano disposti a confessare. 

Chi mi conosce dall'infanzia sa quanto fossi molesto nel sostenere le ruberie juventine, e un pizzico del mio cuore ha sempre ammesso essere rimasto bianconero, almeno per quelle lotte che, ahimè, da qualche tempo non coincidevano più con quelle rosanero
Quel pizzico di cuore, da ieri, si è pietrificato! C'è del sociologico in quanto successo ieri, quasi una rappresentazione calcistica della consuetudine del potere italiano, sprezzante dei più deboli, incapace di godersi il proprio benessere senza ostentarlo, senza pretendere che sia opulento più che mai, trascendendo in volgarità. 
E così non ti basta vincere lo scudetto, devi farlo festeggiando con una vittoria, a costo di fare un morto invece che due feriti (ipse dixit; vero Buffon?), a costo di scatenare reazioni isteriche di una città da sempre amica, che per la prima volta nella storia si è ribellata alla festa altrui. Anche questa una metafora dei tempi che cambiano.

Il dramma dell'Italia, e del suo calcio, è rappresentato proprio da questa arroganza che impedisce a chi ne è caratterizzato di accorgersi dello sconforto, della sofferenza e della rabbia di chi per un sopruso, o per un rigore inventato, perde quel poco che gli basterebbe per accontentarsi: godersi una semplice salvezza in serie A, niente di più. 

La ragionevolezza, nemica delle passioni, mi suggerisce di non voler accanirmi contro coloro che, legittimamente, ieri hanno festeggiato anche a Palermo, seppur chiusi in casa stavolta. Non ce l'ho con loro né con chi tifa Milan e in futuro festeggerà, o con chi tifa Inter e continua a festeggiare il suo passato... Va bene così.
A loro dico però una cosa: per quanti scudetti e Champion's potrete festeggiare, mai e poi mai conoscerete il gusto straordinario che può dare l'imponderabile, come il sogno di giocarti una finale di Coppa a Roma o quello di credere di potere disputare un preliminare di Champion's, dopo che per anni hai giocato a Battipaglia. Lo straordinario vi è precluso. Per sempre, come una condanna divina! 

Ieri, sia chiaro, abbiamo perso le residue speranze di salvarci; a questo punto sarebbe più che un'impresa: chiamasi miracolo. 
Specie se ti accorgi che al decimo rigore contro in 35 partite, tu ne hai calciato solo 1, specie se capisci che da altre parti succede sempre quello che deve succedere, senza che nessuno storca mai il naso... 
E alla fine cominci a non arrabbiarti quasi più, arrendendoti, disarmato. Cambi canale e guardi la Premier o la Bundesliga e magari cominci a tifare per il Borussia o il Liverpool. 
In quei paesi il calcio ha un altro sapore. 
Il calcio, ho detto, è una gran puttana; ma è anche una efficacissima metafora.
 
Commenti (4)
scritto da The boss il 06-05-2013 13:50:56
 
Mi associo dispiaciuto e amareggiato di vedere che ad ogni giornata di campionato, purtroppo nulla e' cambiato!!! In maniera leggermente diversa ma il gioco di potere delle 4 big italiane(proporzionatamente a numero tifosi e fatturati annui) rimane e rimarrà sempre tale, non sono bastate tutte le skifezze che ci sono state rese note nei fatti del 2006, dove è stato solo incriminato il più delinquente il piu superbo il piu arrogante di tutti e il suo staff. Se ancora oggi c'è qualche ingenuo appassionato di questo gioco che crede nei valori dello sport, bhe e' meglio che si dia all'ippica!!!!!(ovviamente e solo un modo di dire, visto che li è' ancora peggio) Gli interessi economici sono così elevati e' importanti che dare un rigore come quello non fa più scalpore, l'importante e' stato festeggiare ed avere un canale SKY dedicato, che probabilmente ha fatto più spettatori di quelli che fa il Palermo in un'intera annata di campionato........
scritto da ciccio il 06-05-2013 14:32:43
 
Mi sembra un commento un pò isterico figlio della frustrazione del momento. Il Palermo la salvezza doveva meritarsela: dopo aver perso (malamente) con tante dirette concorrenti sperava che la Juve gli facesse un mega-regalo? E magari ci saremmo tirate addosso le ire di tutte le altre concorrenti per la salvezza che avrebbero (giustamente) visto di mal'occhio una vittoria a Torino da parte di una squadra che è riuscita a perdere in casa pure contro gente che non giocherebbe neanche in B.... P.S. Da siciliano ho sperato in una vittoria del Palermo.
scritto da Cristian il 06-05-2013 16:22:44
 
Dispiace continuare a leggere commenti che parlano più delle altre squadre e non della propria(questa è perlopiù una caratteristica da Interista) si è criticata la Juve negli anni perchè ha rubato adesso si critica perché non si è messa d'accordo con il Palermo e abbia provato a vincere,cosa che succede in quasi tutte le partite disputate,credo che bisogna iniziare a pensare a come risolvere la situazione arbitri invece..............piaga che ci attanaglia da sempre,semplicemente perchè sono incompetenti e stupidi.Credo che chi come me abbia visto la partita con attenzione ha capito che la Juve nn voleva ne fare gol e ne tantomeno subirne,tanto un punto sarebbe bastato ugualmente,se avessero giocato da Juve il primo tempo sarebbe finito 3-0 ma nn per demerito del Palermo probabilmente ma solo perchè la Juve è oggettivamente più forte.........ma soprattutto non credo che ad 1 min dalla fine si sarebbero fatti scappare Faurlin che è riuscito a non segnare ad un metro dalla porta,cosi come credo sia stato professionale Vidal che ha tirato il suo rigore per segnare..............sarebbe stato squallido per gente che gioca in champions!!!!! Bisogna chiedere spiegazioni al sig. Zamparini sulla stagione del Palermo.............allenatore cambiato ogni due mesi,acquisti di scarsa qualità e soprattutto cessioni di lusso....................Pensiamo alla nostra di squadra ci guadagna il calcio
scritto da Sfregio il 06-05-2013 17:31:58
 
La salvezza va cercata tutto l'anno, non nelle ultime partite. E' inutile dare la colpa alla Juve per la retrocessione del Palermo se la squadra ha fatto male per tutto il campionato, con un presidente che non da equilibrio e sicurezza alla squadra e alla società. Inoltre le sarebbe piaciuto se la Juventus avesse fatto il biscotto con un altra squadra e il risultato della partita avrebbe mandato il Palermo in serie B?? O avrebbe avuto un altro spunto per fare un articolo contro la Juventus e poi siete le stesse persone che si lamentano di un campionato truccato. La carità andate a cercarla altrove, meglio una sconfitta con onore che un misero pareggio combinato, prendendo in giro chi da Palermo è venuto a Torino per vedere una partita di calcio, non una buffonata. Inoltre ti lascio il gusto straordinario di un sogno della finale di Coppa Italia o di un preliminare di Champions (che manco può sognare il Palermo in queste condizioni), mentre gli Juventini, Interisti, Milanisti e i Napoletani possono vivere la loro REALTà di scudetto e di una finale di Champions, voi sognate loro vivono. Con quella frase cerchi di consolare te stesso, facendoti forza che cercare di suscitare invidia ad altri. Poi potevi analizzare la partita dicendo che se non fosse per il rigore abbastanza generoso vi sareste portati a casa il vostro punto salvezza, avendo tenuto testa alla squadra più forte del campionato e avendo avuto le vostre chance durante la partita (come il palo di Miccoli..) Cerchi di essere più obiettivo la prossima volta e non scriva articoli per avere il consenso di tutti quelli che non tifano Juve. E la smetta di sperare che gli altri siano caritatevoli, perchè a parti invertite ne anche lei lo sarebbe stato
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus