seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » Voci dalla capitale » Luci spente al Colosseo per la Giornata della Memoria ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Luci spente al Colosseo per la Giornata della Memoria

Un gesto che secondo il Sindaco Alemanno a Roma viene utilizzato come simbolo di preoccupazione, quando i diritti umani fondamentali rischiano di essere violati nel mondo

di Fabio Belli
Voci dalla capitale | La vigilia era stata funestata dall'episodio delle scritte antisemite e degli striscioni apparsi a via Tasso nei pressi del Colosseo, ma a Roma la Giornata della Memoria è stata celebrata degnamente sia dall'amministrazione comunale, che dalla cittadinanza, con diverse iniziative che hanno animato il programma della giornata soprattutto dal punto di vista culturale. 
Alla presenza del sindaco Gianni Alemanno, proprio al Colosseo si sono chiuse le celebrazioni del 27 gennaio, giornata dedicata al ricordo della Shoah e dell'olocausto. 
Il presidente della comunità ebraica Riccardo Pacifici ha terminato la cerimonia mettendo in guardia sui rigurgiti di antisemitismo che si stanno facendo registrare in tutta Europa, ricordando come il seme dell'intolleranza possa germogliare facilmente in tempi di crisi economica e di forte diseguaglianza sociale. L'avanzata nel Vecchio Continente di partiti che fanno dell'antisemitismo una bandiera dev'essere un monito costante per evitare di cadere nei tragici errori del passato. 
Il Comune come detto ha patrocinato diverse manifestazioni culturali dedicate alla Giornata della Memoria. Al tramonto sono state spente le luci del Colosseo, un gesto che secondo il Sindaco Alemanno a Roma viene utilizzato come simbolo di preoccupazione, quando i diritti umani fondamentali rischiano di essere violati nel mondo. 
La preoccupazione generale è stata espressa in modo particolare nei confronti dell'avanzata del partito neonazista in Ungheria, che ha minacciato recentemente anche le celebrazioni a ricordo dell'olocausto: in generale Roma ha voluto rappresentare in una giornata dedicata al ricordo un simbolo di tolleranza e collaborazione tra i popoli, che la Città Eterna rappresenta ormai da decenni a livello mondiale, esempio di accoglienza e cooperazione tra le diversità. 

Roma ha poi offerto per la Giornata della Memoria il suo patrimonio culturale e la sua memoria storica al servizio del ricordo: aperto al pubblcio il museo della Resistenza a via Tasso, nella Casa della Memoria e della Storia sono stati presentati libri a tema storico ed è stato proiettato il film "Perlasca, un eroe italiano". 
Cinema e libri hanno animato la giornata anche presso l'Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, e alla Biblioteca di storia moderna e contemporanea.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus