seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » Voci dalla capitale » Roma si prepara per il conclave: chiusa la Cappella Sistina ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Roma si prepara per il conclave: chiusa la Cappella Sistina

Attesi i Cardinali al completo per il Conclave che eleggerà il successore di Joseph Ratzinger

di Fabio Belli
Voci dalla capitale | Le "dimissioni" di Papa Benedetto XVI, effettive dallo scorso 28 febbraio, hanno aperto ufficialmente una nuova fase storica per la vita cristiana e la città di Roma: tutto è ormai pronto per il Conclave che eleggerà il successore di Joseph Ratzinger, che dopo quasi otto anni ha deciso di abdicare e lasciare spazio ad un nuovo Pontefice per occuparsi della sua salute e permettere alla Chiesa di eleggere una nuova guida, più energica ed al passo con i tempi. 
Un gesto che ha commosso i fedeli che sono accorsi in massa per salutare Benedetto XVI nel suo ultimo Angelus; Roma si aspetta però un accesso massiccio di turisti sia durante il Conclave che nei giorni immediatamente successivi all'elezione del nuovo Papa. 

Dalla giornata di martedì 5 marzo la Cappella Sistina (così come, tra i luoghi visitabili, l'Appartamento Borgia e la Collezione di Arte Religiosa Moderna) è stata chiusa al pubblico, in attesa di ospitare per la venticinquesima volta nella propria storia la riunione cardinalizia. Visite ai turisti per ammirare gli affreschi di Michelangelo non più permesse fino a nuovo ordine, dunque: la Cappella Sistina sarà arredata come di consueto nei minimi particolari per permettere ai Cardinali che giungeranno da tutto il mondo di svolgere al meglio le storiche votazioni. 

L'ingegner Paolo Sagretti sta coordinando i lavori, con l'allestimento delle centoquindici sedie di ciliegio per i Cardinali, mentre l'urna per raccogliere le schede sarà posizionata vicino all'altare, sotto il dipinto del Giudizio Universale. 
E come avviene dal Conclave del 1939, anno dell'elezione di Pio XII, saranno le fumate nere o bianche a comunicare al mondo esterno l'esito di ogni singola votazione. Una tradizione unica che in questo mese di marzo farà posare una voltà di più gli occhi del mondo su Roma.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus