seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » Voci dalla capitale » Roma Violenta: l'omicidio di Maurizio Alletto scuote le coscienze di ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Roma Violenta: l'omicidio di Maurizio Alletto scuote le coscienze di tutta la capitale

L'escalation di violenza che sta affliggendo l'Italia negli ultimi mesi, ha trovato in Roma il proprio epicentro

di Fabio Belli
Voci dalla capitale | Sarà il difficile periodo di crisi sia economica che sociale, saranno i tanti fattori negativi concomitanti, ma è ormai evidente che l'escalation di violenza e di fatti di cronaca nera che stanno affliggendo l'Italia negli ultimi mesi, hanno trovato in Roma il loro epicentro

In particolare, ha colpito l'opinione pubblica l'efferato omicidio che la settimana scorsa ha visto cadere il trentunenne Maurizio Alletto sotto un colpo di pistola sparato da una guardia giurata di cinquantuno anni, Luciano Coppi. 
Alletto aveva ingaggiato con il figlio di Coppi un'aspra lite per motivi inerenti al traffico. Sembra che Alletto si fosse scagliato armato di coltello contro il giovane Coppi, scatenando così la reazione della guardia. Reazione che è scaturita come detto in un vero e proprio omicidio a sangue freddo, e che ha scatenato la reazione dei residenti, moltissimi dei quali amici e conoscenti di Alletto, che hanno costretto Coppi a rifugiarsi nell'automobile della polizia, intervenuta per arrestarlo dopo che l'allarme era stato lanciato da chi aveva assistito alla furiosa lite. La rabbia dei residenti si è poi riversata sulle stesse forze dell'ordine, e soprattutto sull'ambulanza del 118 che era intervenuta per prestare soccorso non solo alla vittima, ma anche al figlio di Coppi che ha avuto bisogno dell'intervento dei medici presso l'ospedale Sandro Pertini. 
La furia riversata verso gli operatori sanitari ha destato grande scalpore, ma soprattutto ha mostrato il lato più tragico della vita di borgata, periferie spesso abbandonate a sé stesse e nelle quali la gente sente il bisogno di farsi giustizia da sola, per non soccombere all'indifferenza delle istituzioni. 

Maurizio Alletto è stato salutato per l'ultima volta da una nutrita folla di parenti e amici, molti dei quali suoi compagni in curva Nord allo stadio Olimpico in occasione delle partite della Lazio, come ricordato durante le esequie. Il figlio di Coppi è stato invece dimesso dall'ospedale ed ora è controllato piuttosto strettamente dalle forze dell'ordine, anche per evitare che qualcuno possa scagliarsi contro di lui in cerca di vendetta. 
La tensione nel quartiere resta alta, con gli abitanti che negli ultimi giorni hanno espresso il loro disappunto, tra chi lamenta le condizioni di degrado di San Basilio, tra criminalità crescente e disagio sociale, e chi invece esibisce l'orgoglio di un quartiere popolare ma fatto di gente che lavora duramente, stanca di sentirsi additare per fatti di cronaca, per poi essere ignorata riguardo quelli che sono gli aspetti virtuosi della propria comunità.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus