seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » Rubriche » Voci dalla capitale » Via della Conciliazione senza...consolazione: i bus turistici ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Via della Conciliazione senza...consolazione: i bus turistici assediano ancora l'area Vaticana

L'ordinanza firmata dal sindaco Alemanno che imponeva lo stop ai bus turistici a piazza Risorgimento e in via della Conciliazione, non è ancora esecutiva

di Fabio Belli
Voci dalla capitale | Ora et labora, diceva San Benedetto in tempi decisamente più lenti di questi. Forse anche il Santo in persona sentirebbe vacillare i suoi dettami di semplicità di fronte alla frenesia di quello che poi è il luogo simbolo della cristianità per eccellenza, il Vaticano. E non stiamo parlando nello specifico dei tanti turisti che, fra i musei e la Basilica di San Pietro, rendono viva l'offerta culturale che Roma può offrire in termini di fede e storia. E' tutto il movimento "accessorio", diciamo così, a far inquietare chi nell'area Vaticana appunto prega e lavora, e spesso si ritrova nel mezzo dell'esodo delle ferie d'Agosto. E' storia del settembre scorso, l'ordinanza firmata dal sindaco Alemanno che imponeva lo stop ai bus turistici a piazza Risorgimento e in via della Conciliazione, la "bocca" del Vaticano che ne separa i confini da quelli di Roma. 
I torpedoni erano diventati ormai una presenza massiccia, che ostruiva la viabilità e persino ostacolava il deflusso dei tanti pellegrini e visitatori che transitano a migliaia ogni giorno dalle parti di piazza San Pietro. Usare il tempo al passato è però improprio, perché dell'esecutività di tale ordinanza gli abitanti della Capitale si stanno ancora interrogando. Il problema è che per quanto la Polizia Municipale si stia adoperando per smistare il traffico sempre eccezionale, non può ancora vietare ai bus la sosta visto che non è stato ancora firmato il protocollo d'intesa con il terminal del Gianicolo, un attrezzatissimo parking che potrebbe finalmente ospitare la sosta dei numerosissimi autobus, che libererebbero una quantità assolutamente notevole di spazio ed eviterebbero di fare da "tappo" all'imbocco di viale della Conciliazione. Spetta all'agenzia della Mobilità l'ultima parola ed il compito di dare l'ok all'apertura del parcheggio, ma l'opposizione contesta al sindaco Alemanno di stare in realtà temporeggiando per strizzare l'occhio a quella che sarebbe una vera e propria lobby dei bus turistici, radicata nella città artisticamente più rilevante d'Italia, e soprattutto in una zona come quella del Vaticano che invece necessiterebbe di un transito meno selvaggio e di ritmi più tranquilli. 

Per la risoluzione della questione, fanno sapere dal Campidoglio, ci vorrà almeno un altro mesetto: difficile che prima di allora a via della Conciliazione si riesca a trovare un po' di consolazione.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus