seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » salute » Il 18 maggio 2013 è la Giornata Nazionale della Salute della mano ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Il 18 maggio 2013 è la Giornata Nazionale della Salute della mano

La Società Italiana di Chirurgia della Mano (S.I.C.M.) organizza in tutta Italia visite gratuite per prevenire patologie della mano

di Redazione di BuonGiornoSicilia
salute | Il 18 maggio 2013 la Società Italiana di Chirurgia della Mano (S.I.C.M.) organizza in tutta Italia la Giornata Nazionale della Salute della Mano.

A questa giornata hanno aderito numerosi centri italiani e tra questi l'Azienda Ospedaliera Universitaria P. Giaccone di Palermo ed in particolare la Clinica Ortopedica e Traumatologica diretta dal prof. Michele D'Arienzo che fa parte del Consiglio Direttivo della S.I.C.M. e di cui in passato ne è stato anche Presidente. Lo scopo di questa giornata è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della prevenzione delle patologie della mano. 
Durante la giornata sei medici dell'U.O. Ortopedica con esperienza in chirurgia della mano visiteranno gratuitamente le persone che avranno fissato un appuntamento al numero 0916554140 ( tutti i giorni ore 8-20 fino al giorno 16). Le patologie della mano più diffuse in Sicilia sono: 
1) la compressione del nervo mediano al polso che causa dolore al polso e formicolio alle prime 3 dita della mano ed è più frequente nelle donne nel periodo della menopausa; 
2) cisti articolari che sono caratterizzate da una tumefazione localizzata al polso e dolore; 
3) malattia di De Quervain: un'infiammazione dei tendini del pollice con difficoltà a prendere pesi; 
4) rizartrosi:un'artrosi loclizzata alla base del pollice che causa dolore ed impossibilità a svolgere le normali attività quotidiane; 
5) dita a "scatto", dovute a infiammazioni dei tendini flessori della mano che restano bloccati e quando si estendono procurano uno scatto; 
6) morbo di Dupuytren, in cui si verifica una retrazione della fascia (aponevrosi) palmare con conseguente retrazione delle dita (più frequentemente il quarto e il quinto). 
Alcune di queste patologie possono essere prevenute utilizzando dei tutori durante la notte, come nel caso della rizartosi e della malattia di De Quervain. Altre, invece, se diagnosticate in tempo, possono essere trattate solo con terapia medica e fisica senza ricorrere pertanto ad intervento chirurgico.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus