seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » salute » Se non vuoi invecchiare... Mettiti il solare! ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Se non vuoi invecchiare... Mettiti il solare!

Come prendere il sole senza danneggiare la pelle. Consigli preziosi da mettere in pratica.

di Eva de Luca
salute | Approfittare del tempo libero e della bella giornata di sole per farne una scorpacciata e "prendere un po' di colore"? Niente di più scriteriato in questo periodo!
Ci si arrossa come un peperone creando solo un danno alla pelle, che torna pallida dopo un paio di giorni, lasciando per ricordo scottature e danni da photoaging

Diverso è invece proteggersi quotidianamente dalle radiazioni solari, visto che molti trascorrono magari anche per motivi di lavoro, la giornata all'aperto o in auto dove, comunque, i raggi del sole penetrano. 
Uno studio scientifico dimostra che proteggendosi dalle radiazioni solari rallenta l'invecchiamento. Durato più di 4 anni, prendendo in esame 903 tra uomini e donne australiani sotto i 55 anni di età, utilizzando come metodica la microtopografia del dorso della mano sinistra, lo studio in questione ha dimostrato che chi ha usato una protezione 15 tutti i giorni, è riuscito a ridurre del 24% l'invecchiamento cutaneo.

Mai trascurare la protezione, oltre a proteggerci dalle scottature solari, previene i tumori cutanei ed evita i danni alla pelle. 
Non tralasciamo poi la scelta dei prodotti a favore degli schermi solari piuttosto che dei filtri solari, come raccomanda Adele Green, capo laboratorio e senior al Queensland Institute of medical research del Royal Brisbane Hospital. 

Dalla Clinica Dermatologica di Brescia, il Direttore Piergiacomo Calzavara Pinton lancia un allarme : "Registriamo un aumento nei casi di malattie e tumori della pelle causati dall'esposizione al sole nonostante le continue raccomandazioni". 

Oltre ai soliti consigli (non esporsi nelle ore centrali della giornata e utilizzare sempre la protezione solare), bisogna non lesinare nelle quantità spalmate: applicando poca crema, il suo fattore di protezione SPF, diminuisce. 

Sfatiamo un tabù - Un prodotto solare con alta protezione (30) non ostacola l'abbronzatura, SPF 30 significa che passa 1/30 della radiazione cioè il 3.3%, filtrando il 96,7%. SPF 50 filtra il 98%, dunque, vista l'esigua differenza si opta sempre per il massimo della protezione. Attenzione alle creme che proteggono solo UVB (ustione solare). 
Leggiamo bene l'etichetta quindi, con il valore di protezione UVA-PF e non solo il valore SPF che indica la protezione da UVB. 

Per sfruttare al meglio l'efficacia è bene spalmarsi venti minuti prima di mettersi al sole e ripetere le applicazioni senza trascurare parti del corpo come piedi e orecchie.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus