seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » sport » Il football a Palermo è solo spettacolo ed applausi ...
OkNotizie
 0 commenti  |  
A+ A-
 

Il football a Palermo è solo spettacolo ed applausi

Il derby del capoluogo va ai Cardinals

di Alessandro Fonti
sport | Il campo ha decretato la squadra vincitrice, i Cardinals Palermo si tolgono un altro sfizio in questo loro incredibile percorso da matricola nella serie maggiore battendo i più esperti Sharks in una partita sempre sul filo del rasoio ed entusiasmante, nonostante il maltempo.

Era una partita attesa da entrambe le compagini, sentita come e più di tante altre per il carico di significati che ha portato con sé e per il fatto che moltissimi dei componenti dei due team sono stati fianco a fianco per anni. Finisce  14 a 22 al termine degli “overtime” i tempi supplementari, ancora una volta nefasti per i biancoblu di Lecat dopo la sconfitta contro i Barbari Roma Nord, maturata nello stesso identico modo.
Ancora una volta gli squali devono recitare un mea culpa, senza nulla voler togliere al grande valore dei Cardinals meritevoli di averci creduto forse di più, sarà stato per il pallone reso viscido dal fango e dalla pioggia che hanno tormentato l’incontro svoltosi al campo di Cinisi, sarà stato per mille ragioni diverse, ma l’aver fatto almeno cinque fumble, di cui due sanguinosi praticamente a ridosso dell’endzone, la dice lunga sui rimpianti che possono tormentare gli Sharks. 
Gli squali puntano tutto sul gioco via terra, ed almeno inizialmente sembrano inarrestabili grazie alle incursioni di Zappalà e Turano, che portano palla senza sosta (entrambi i touchdown bianco-blu sono del quarterback) e danno l’impressione di poter agevolmente far breccia nelle maglie difensive amaranto. Tuttavia la già citata serie di errori ha impedito all’attacco, comunque produttivo, di mettere sul tabellone i facili punti che avrebbero significato la vittoria; alla cronaca anche un tentativo di calcio che poteva chiudere l’incontro e che invece finisce corto.
I Cardinals dal canto loro si sono presentati all’incontro forti di un percorso virtuoso che li ha visti vittoriosi nelle ultime tre partite di campionato, e decisamente sicuri dei propri mezzi. In attacco l’asse D’Amico – Abbadessa è stato devastante, con lanci lunghi del quarterback che hanno sapientemente imbeccato il giovane ricevitore che ha più volte messo in imbarazzo la retroguardia Sharks, segnando un touchdown personale ed una trasformazione da due punti. Sempre di pass gli altri due TD amaranto, su Barcellona il primo e su Spataro il terzo, quello in overtime che ha significato la vittoria. 
Ormai soltanto la matematica tiene in vita le speranze di accedere ai play-off degli Sharks, che dovranno metter su delle prestazioni veramente perfette per avere ragione degli avversari dei prossimi tre incontri, e al contempo sperare che gli stessi perdano qualche punto per strada. Situazione diametralmente diversa per i cugini Cardinals, che al momento si godono il primato del girone A sottratto agli Elephants Catania, battuti a Roma dai Grizzlies, finalisti dello scorso campionato. 

Le cronache raccontano di un attacco catanese forse troppo sicuro di se stesso e di una squadra capitolina ben quadrata che invece ha sfruttato quello che gli etnei hanno concesso. Pochi degli addetti ai lavori avrebbero pronosticato la vittoria degli orsi, che è stata peraltro netta, come il 28 a 13 dimostra.  
Le altre partite in programma nell’ottava settimana del campionato LeNAF hanno visto prevalere le squadre favorite da pronostico: i Titans Romagna schiacciano per 24 a 0 in trasferta i Chiefs Ravenna; a Torino i Giaguari strappano il secondo derby consecutivo ai Blacks Rivoli; i Muli Trieste si impongono per 13 a 7 sui Draghi Udine in piena crisi; a Verona i Redskins soccombono ai Frogs Legnano per 0 a 14; l’altra veronese, i Mastini, consolidano il primato nel loro girone battendo i Saints Padova per 21 a 15; finalmente i Crusaders Cagliari segnano la prima W nel loro campionato battendo la Legio XIII per 44 a 8 a Roma; mentre a Pesaro i Guelfi Firenze restituiscono il favore agli Angels padroni di casa imponendosi per 34 a 14 dopo esser stati battuti all’andata.  

La prossima giornata di campionato è quanto mai vitale per tutte le siciliane impegnate nel campionato, Sharks ed Elephants si scontreranno a Palermo per il match di ritorno, entrambe le compagini devono vincere, i primi per continuare a sperare nel miracolo, i secondi per riprendersi il primato del girone che significa una griglia dei playoff più agevole e per cancellare la prestazione opaca di Roma. 
I Cardinals saranno impegnati a Napoli contro i Briganti, e la partita potrebbe significare la certezza matematica dei playoff per i palermitani, così come l’esclusione dei partenopei.
 
Commenti (0)
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati (0)

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus