seguici su
 facebook
 twitter
     Feed rss
Meteo
Contatti      Pubblicità      Redazione
Sei in: BuonGiornoSicilia » sport » Prandelli e il rebus Formazione ...
OkNotizie
 2 commenti  |  
A+ A-
 

Prandelli e il rebus Formazione

EURO 2012

di Redazione
sport | Gli azzurri, appena sbarcati al quartier generale di Cracovia, tenteranno di lasciarsi alle spalle le scorie dello scandalo scommesse con annesse polemiche, per concentrarsi sull’unico obiettivo che conta, vincere l’Europeo, trofeo che manca nella bacheca della Federazione dal lontano 1968. 

Tegola Barzagli - Lo choc dello 0-3 subito dalla Russia non è l’unico grattacapo per il tecnico Prandelli, che deve fare i conti con il brutto infortunio di Barzagli, vittima di uno stiramento di primo grado al polpaccio sinistro. Il commissario tecnico proverà a recuperare fino alla fine il difensore juventino, pilastro della granitica difesa bianconera fresca campione d’Italia, ma solo la risonanza magnetica di venerdì potrà dire se l’avventura del centrale ex rosanero sia già terminata. 

Astori è riserva – Ha concluso con largo anticipo le proprie vacanze a Miami Davide Astori, raggiunto da una telefonata dello staff azzurro che lo avvertiva del suo “status” di riserva. Il difensore cagliaritano, classe 1985, raggiungerà in queste ore il ritiro dell’Italia, pronto ad aggregarsi ai compagni qualora divenga ufficiale il forfait di Barzagli. Bella soddisfazione a prescindere, per il venticinquenne rossoblu, già da quattro anni in serie A e stranamente ignorato fin qui dalle grandi del calcio italiano. Ennesima bocciatura invece, per Andrea Ranocchia, che paga la sua pessima stagione con l’Inter. 

Undici anti Spagna – Quasi impossibile ipotizzare dunque, l’undici azzurro che esordirà domenica a Danzica, contro i “campioni di tutto” della Spagna. Prandelli potrebbe disegnare una difesa a tre composta da Chiellini, Bonucci e De Rossi. Per il centrocampista della Roma non sarebbe una novità arretrare il proprio raggio d’azione: Luis Enrique lo aveva già adattato come centrale difensivo in varie occasioni quest’anno. Se i tre dietro sono una tentazione, è ipotizzabile anche una scelta “conservatrice”: quattro difensori in linea con la coppia centrale composta da Chiellini e Bonucci, mentre sugli esterni i favoriti saranno Maggio e Balzaretti. A centrocampo impossibile prescindere da Pirlo, mentre ad agire sulla trequarti alle spalle degli inamovibili Cassano e Balotelli (occhio però alla sorpresa 4-4-2), potrebbe esserci qualche novità, considerando l’ultimo inguardabile uscita di Montolivo. Diamanti scalpita…
 
Commenti (2)
scritto da Scandalo il 06-06-2012 15:14:43
 
.......ma andare a zappare la terra no ?
scritto da giuseppe il 06-06-2012 15:36:38
 
Be in effetti nel '82 il direttore tecnico Bearzot ebbe il dubbio etico se portare o no Paolo Rossi che comunque aveva scontato la sua pena, adesso c'è mezza squadra indagata ed il problema non si pone. Diciamo che i tempi sono cambiati e direi in peggio :(
Scrivi un Commento
 
 
voglio ricevere una notifica via e-mail sui nuovi
commenti
 
Articoli Correlati ()

Le Nostre Rubriche

 
 
Save the Children Italia Onlus
 
 
 
 
 
 
Save the Children Italia Onlus